Serie A, tra il Napoli e la vetta c’è Maurizio Sarri

Tutti i numeri della Lazio di Sarri in questa stagione

Dopo il pari di Milan e Inter con Udinese e Genoa, il Napoli, ha la possibilità di agguantare i rossoneri in testa alla classifica di Serie A. Nella partita valida per la 27a giornata, la squadra di Luciano Spalletti, è attesa dalla difficile trasferta a Roma dove affronterà la Lazio dell’ex Maurizio Sarri.

Dopo 26 giornate, i biancocelesti, occupano la sesta posizione con 44 punti raccolti con 12 vittorie, 7 pareggi e 7 sconfitte. La Lazio ha messo a 53 gol (secondo miglior attacco alla pari del Milan) e ne ha subiti 40 (dodicesima difesa del campionato). Nelle ultime 5 partite, la squadra di Sarri, ha raccolto 3 vittorie (in trasferta con Fiorentina e Salernitana, in casa con il Bologna) e 2 pareggi (in casa con l’Atalanta e in trasferta con l’Udinese). Durante questo ciclo di partite, la Lazio, ha messo a segno 10 gol subendone solo 1.

Gli uomini più pericolosi sono sicuramente Ciro Immobile e Sergej Milinkovic-Savic. L’attaccante biancoceleste è il capocannoniere della Serie A con 19 gol in 21 partite, a cui vanno aggiunti 3 assist. Il centrocampista serbo ha messo a segno 8 gol e 8 assist in 25 partite.

Il Napoli trova davanti a sé un avversario in salute, voglioso di far punti per continuare la corsa verso un posto in Europa. La squadra di Spalletti è chiamata a rispondere alla brutta prestazione di giovedì con il Barcellona per continuare a sperare nello scudetto.

ti potrebbe interessare

le più lette

Calcio, Sport

Luciano Spalletti in conferenza stampa ha dichiarato incedibile Kalidou Koulibaly, ed ha annunciato novità di formazione con lo Spezia

Sport>Calcio

È perfettamente riuscita l’operazione alla spalla destra a cui si è sottoposto ieri Hirving Lozano in Messico

Sport>Calcio

Victor Osimhen è stato eletto dalla Lega Serie A quale miglior calciatore under 23 del campionato italiano.

Calcio, Sport

Giovanni Galeone è intervenuto nel corso di “Radiogoal” su Kiss Kiss Napoli ed ha parlato di Napoli, Juventus e soprattutto Koulibaly