Zanetti: “Napoli formazione meravigliosa, una delle migliori d’Europa”

Le dichiarazioni dell'allenatore del Venezia, Paolo Zanetti, nella conferenza stampa alla vigilia del match contro il Napoli

L’allenatore del Venezia, Paolo Zanetti, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia di Venezia-Napoli, match valevole per la 24a giornata della Serie A TIM.
Queste le sue dichiarazioni.

NANI“Lo stiamo conoscendo. Non è facile diventare leader in corsa perché lo spogliatoio ha già i suoi equilibri. Sicuramente, è un leader tecnico e si è presentato benissimo lavorando forte. In questi 20 giorni è cresciuto e gli mancano solo i minuti partita. Con la sua classe, può spostare gli equilibri e sono sicuro che, col tempo, diventerà un leader anche a livello caratteriale. Mi piacerebbe, però, che non ci sia bisogno di un solo leader. Preferisco che ce ne siano più di uno in campo, capaci di spostare qualcosa a livello mentale“.

CONDIZIONE – “La condizione della squadra è buona. Chi è reduce dal Covid ed è rientrato in settimana ha, ovviamente, meno minuti nelle gambe, perché questi giocatori non si sono potuti allenare a dovere“.

NAPOLI – “Rispetto alla partita d’andata, siamo cresciuti ma altrettanto vale anche i nostri avversari. Affronteremo una grande squadra con dei numeri importanti, una formazione che definirei meravigliosa sia per il talento a disposizione, sia per il gioco che riesce ad esprimere“.

PARTITA – “Ho chiesto alla mia squadra di mettere in campo la stessa voglia e determinazione che ho visto contro l’Inter. Possiamo farlo approcciando alla gara con grandissima umiltà perché ci troveremo davanti una delle migliori squadre d’Europa“.

COSA METTERE IN CAMPO – “Oggi, abbiamo più esperienza nella massima serie e questo conta non poco nelle dinamiche di una partita. Noi dobbiamo andare in campo con coraggio e sacrificio e avere un atteggiamento funzionale ad esprimere il nostro gioco senza paura. Il sacrificio ci servirà nel caso in cui dovessimo stringere i denti per portare a casa il risultato. Se riusciremo, saremo degli avversari ostici per chiunque, come già abbiamo dimostrato altre volte“.

STRATEGIA – «Abbiamo preparato la partita come al solito. L’aspetto dell’equilibrio è fondamentale: non possiamo pensare solo alla fase offensiva, o a quella difensiva perché, in entrambi i casi, andremo incontro a una sconfitta. Perciò, dovrò scegliere degli interpreti che mi garantiscano le due fasi e, allo stesso tempo, siano in grado di attaccare gli spazi. Il Napoli verrà qui per giocare all’attacco e, presumibilmente, dovrà sbilanciarsi. Non abbiamo mai fatto partite sulla difensiva, le barricate non sono nelle nostre corde, e non è nostra intenzione iniziare a farle ora».

ti potrebbe interessare

le più lette

Calcio, Sport

Sarà Rosario Abisso della sezione di Palermo ad arbitrare Cremonese-Napoli, in programma domenica alle ore 18

Calcio, Sport

Khvicha Kvaratskhelia, esterno d’attacco del Napoli, ha parlato al sito Uefa dopo la vittoria per 6-1 in casa dell’Ajax