UFFICIALE – Addio al Fair Play Finanziario! UEFA annuncia le nuove regole: ecco cosa cambia

L'UEFA ha deciso di abolire il regolamento del Fair Play Finanziario ed ha stipulato nuove norme per i club.

Il Comitato Esecutivo UEFA ha approvato oggi il nuovo Regolamento UEFA in materia di licenze per club e sostenibilità finanziaria durante la riunione di Nyon. Il nuovo regolamento entrerà in vigore a giugno 2022. Ci sarà un’attuazione graduale nell’arco di tre anni per dare ai club il tempo necessario per adattarsi. L’obiettivo della sostenibilità finanziaria sarà raggiunta attraverso tre pilastri chiave: solvibilità, stabilità e controllo dei costi.

Per quanto riguarda la solvibilità, la nuova regola sull’assenza di debiti scaduti (verso squadre di calcio, dipendenti, autorità sociali/fiscali e UEFA) garantirà una migliore tutela dei creditori. I controlli saranno effettuati ogni trimestre e ci sarà una minore tolleranza verso i ritardatari.

Uefa

I nuovi requisiti di guadagno del calcio sono un’evoluzione dei requisiti di pareggio esistenti e porteranno una maggiore capacità alle finanze del club. Per facilitare l’implementazione per i club, il calcolo dei guadagni del calcio è simile al calcolo del break-even. Sebbene la deviazione accettabile sia aumentata da 30 milioni di euro in tre anni a 60 milioni di euro in tre anni, i requisiti per garantire il valore equo delle transazioni, migliorare il bilancio dei club e ridurre i debiti sono stati notevolmente rafforzati.

La più grande innovazione nei nuovi regolamenti sarà l’introduzione di una regola sui costi di squadra per ottenere un migliore controllo dei costi in relazione agli stipendi dei giocatori e ai costi di trasferimento. Il regolamento limita la spesa per stipendi, trasferimenti e commissioni degli agenti al 70% delle entrate del club. Le valutazioni saranno eseguite in modo tempestivo e le violazioni comporteranno sanzioni pecuniarie e misure sportive predefinite.

ti potrebbe interessare