Sconcerti: “Il Napoli meriterebbe qualcosa in più”

Mario Sconcerti ai microfoni di Radio Goal.

Mario Sconcerti, giornalista e scrittore italiano, durante la trasmissione Radio Goal, in onda su Radio Kiss Kiss Napoli tra le 13 e le 16, ha parlato del Napoli, della Fiorentina e di Bremer. Di seguito le sue considerazioni:

-la sua opinione sullo stato attuale del Napoli“Credo che il Napoli abbia diritto a qualcosa di più, c’è sicuramente differenza di importanza tra i giocatori, c’è infortunato e infortunato. Il Napoli ha perso un passo che era straordinario, ma non l’ha perso per motivi tecnici, basterebbe la sola assenza di Fabian Ruiz, che è un giocatore non sostituibile, ma tu hai anche quella di Anguissa, poi si arriva ad Osimhen che è la vera differenza della squadra. Non scordiamoci che il Napoli è la squadra che ha giocato il miglior calcio per un lungo periodo.”

-sulla partita giocata dalla Fiorentina “I risultati della partita di ieri, sia per i numeri che per i dati atletici sono stati devastanti. La squadra era praticamente quella titolare, lo stesso Italiano ha insistito nel dire che non si rende conto di cosa possa essere successo. Spero che non continuino così a lungo, anche perchè per la Fiorentina la Coppa Italia è importante, a modo suo più del campionato. Ieri non hai avuto spinta sulle fasce con Nico Gonzalez e Callejon non erano per niente in giornata.”

-sull’ottimo campionato giocato fin qui da Bremer, difensore del Torino “Bremer è un difensore di altissimo livello e lo sappiamo da tanti anni. Il Torino non vuole venderlo nonostante abbia richieste già da un paio d’anni. Trovo che sia uno dei 2-3 difensori più forti del campionato.”

-sulla continua evoluzione di questa pandemia “La confusione è inevitabile, non è quello che mi spaventa, siamo davanti a qualcosa che cambia tutti i giorni. Credo che il calcio debba sottostare alle decisioni dello stato altrimenti diventa anarchia. Si dovrebbe trovare un protocollo comune per evitare che si vada in crisi.”

ti potrebbe interessare

le più lette