Rivediamo la luce…finalmente!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Era il 29 febbraio del 2019 ed allo stadio San Paolo di Napoli si giocava un match tra gli azzurri, all’epoca Gennaro Gattuso, ed il Torino di Moreno Longo. E’ stata quella l’ultima volta in cui gli stadi erano vivibili ed accessibili, l’ultima vera volta allo stadio prima del lungo periodo pandemico. Finì 2 a 1 per il Napoli che, con una rete per tempo, consegnò alla squadra granata il 7° k.o consecutivo del momento. Prima Manolas, poi Di Lorenzo e la rete di Edera nel finale sancirono il definitivo 2 a 1.

Quella volta fu l’ultima col pubblico negli stadi. Da quel 2 a 1 al Torino alla gara di domenica prossima, quando al Maradona dovrebbero tornare circa 30mila spettatori con la capienza che aumenta fino al 75%. Nel lontano 2019 di tifosi ce n’erano pochi, 24.843 per la precisione. Domenica potremmo raccontarvi di una gara calcistica come se nulla fosse successo, o meglio, come se fossimo tornati indietro nel tempo.

Si tornerà a vedere la luce, quei tifosi che al mondo dello sport sono mancati troppo e che daranno sicuramente una grossa mano soprattutto al Napoli, squadra che necessita dell’apporto dei suoi supporters. Non ci sarà Longo sulla panchina granata, ma un certo Ivan Juric che fa riaffiorare ricordi non troppo piacevoli. Ma così come non c’è Longo non c’è nemmeno Gattuso ed il Napoli è primo in classifica con Spalletti che punta all’ottava vittoria consecutiva.

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare