Mazzola: “Dissi no alla Juve, mia mamma mi disse che mio padre si sarebbe rivoltato nella tomba”

Sandro Mazzola, ex attaccante di Inter e Torino, ha rilasciato un'intervista a Radio Goal, in diretta su Kiss Kiss Napoli.

A Radio Goal, in diretta su Kiss Kiss Napoli, è intervenuto l’ex calciatore di Torino ed Inter, Sandro Mazzola:

Sandro Mazzola, ex Torino

“Il 4 maggio non sarà mai un giorno normale, quella squadra era invincibile e non c’è mai capito come mai fece quel viaggio. Corsa scudetto? Non mi aspettavo che il Napoli uscisse dalla lotta scudetto, non so cosa sia successo, forse c’è stata l’ossessione di non farcela. Quando succede questo è un disastro. Dirigenti di personalità? Servono, ti fanno giocare più serenamente. Un nuovo Grande Torino? Oggi è impossibile rivederlo, è cambiato il mondo e il modo di giocare. Non credo sarà possibile rivedere un grande Torino, ma mi sa che devo dimenticarmelo. Mertens? Deve rimanere a Napoli, ma forse io appartengo ad un altro calcio. Io alla Juve? Mandarono una macchina a prendermi e mi proposero di andare a giocare da loro, io dissi che ci avrei dovuto pensare. Mi dissero di non dir niente, io andai a casa e non parlavo, non mangiavo e non facevo nulla. Mia mamma mi disse ‘Cos’è successo?’. Io gli rivelo la proposta che ebbi e mi disse: “Se vai da quelli lì tuo papà si rivolta nella tomba”.

ti potrebbe interessare

le più lette

Calcio, Sport

Il presidente della Salernitana Iervolino ha detto la sua a proposito delle notizie di mercato che avvicinano Cavani alla Salernitana

Calcio, Sport

Il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis ha parlato ai margini della celebrazione dei 130 anni de Il Mattino della situazione del calcio attuale ed anche del suo club