ESCLUSIVA Ghoulam a Radio Goal: “Contenti della prestazione ma delusi per il risultato. Napoli-Sampdoria importantissima”

Le dichiarazioni in esclusiva di Faouzi Ghoulam, terzino franco-algerino del Napoli, intervenuto nell'appuntamento odierno di Radio Goal,

Nell’appuntamento odierno di Radio Goal, è intervenuto in esclusiva Faouzi Ghoulam, il terzino franco-algerino del Napoli, ritornato titolare contro la Juventus dopo quasi un anno, da quel maledetto Napoli-Bologna del 7 marzo 2021.
Queste le dichiarazioni in dettaglio del calciatore.

REAZIONE SQUADRA POST JUVENTUS-NAPOLI – “Eravamo contenti per la performance ma anche un po’ delusi per il risultato perché potevamo conquistare i tre punti. Comunque, per come è andata la partita a livello di gioco, siamo molto contenti. Abbiamo mostrato un bel gioco e non è facile farlo lì“.

SENSAZIONI PERSONALI – “Io sto bene. Penso che, oggi, la Juventus sia già passata. Dobbiamo dimenticarla perché c’è subito una partita domani per cui devo e dobbiamo essere concentrati su quella“.

PAROLE DI SPALLETTI – “Ci ha fatto i complimenti. Sicuramente, è molto vicino al gruppo pur essendo positivo al Covid. ci lascia sempre dei messaggi e ci augura sempre di fare bene. Lui ci è sempre vicino, come anche tutti gli altri positivi, gli infortunati, quelli che sono in Coppa d’Africa ed i tifosi che ci sono sempre vicino“.

NAPOLI-SAMPDORIA – “Si tratta di una partita importantissima perché fa parte di quelle in cui abbiamo fatto fatica negli ultimi tempi. Sono queste partite che ti permettono di fare il cambio di marcia e di arrivare là sopra alla fine del campionato“.

MOMENTO DIFFICILE – “Per me, è stato subito dopo il primo infortunio. Stavamo giocando per lo scudetto e non c’ero più sul campo. Era un momento difficilissimo per noi. Comunque, la cosa più difficile da superare non è stata tanto l’infortunio in sé ma il fatto di essere fuori, di dover vedere la squadra e non potere darle una mano. Il primo anno è stato duro perché volevo aiutare la squadra a vincere uno scudetto che, poi, alla fine, non abbiamo vinto“.

CORONAVIRUS – “Dico la verità: noi siamo fortunati a essere dei calciatori e di fare questo lavoro. Non possiamo assolutamente lamentarci perché c’è gente che soffre molto di più rispetto a noi. Quindi, alla fine, noi valiamo nulla un questo e dobbiamo stare vicini a quelli che sono in difficoltà e basta. Noi dobbiamo accettare quello che succede perché sappiamo che c’è chi sta peggio di noi, che questa situazione ha colpito una parte molto importante del mondo e che siamo dei privilegiati“.

ZANOLI – “Innanzitutto, è un ragazzo eccezionale. A livello calcistico, secondo me, su di lui il Napoli può contare nel futuro perché ha grandissime qualità. Deve solo esprimersi al meglio e giocare con continuità perché è giovane, un quinto moderno, di passo veramente importante e veloce. Nella vita, poi, è un bravo ragazzo ed ha una carriera molto importante davanti. deve solo fare le scelte giuste perché avrà bisogno di giocare e, soprattutto, di lavorare. Quest’anno, il fatto che sta con Spalletti lo aiuterà tanto a crescere“.

TUANZEBE – “Abbiamo parlato con lui. Fortunatamente, parla anche francese e, quindi, lo possiamo aiutare. Anche lui è un bravo ragazzo e sicuramente ci darà una grande mano“.

COPPA D’AFRICA E OUNAS – “Siamo un gruppo davvero incredibile perché ci sentiamo sempre anche se loro sono lontani. Ci mandano sempre messaggi per darci forza prima delle partite e noi saremo accanto a loro per le partite con le nazionali, soprattutto io con l’Algeria, sperando che facciano una grande competizione. Io, comunque, spero che vinca l’Algeria“.

A VITA A NAPOLI? – “Quello che ho sempre detto è che l’importante è rimanere nel cuore dei tifosi come uomo prima che come calciatore. La mia vittoria sarà sempre questa nella mia carriera. quel che succederà, succederà; però, oggi, devo dare una mano al Napoli e darò tutto me stesso per farlo“.

ti potrebbe interessare

le più lette