Covid, falsi certificati di negatività per partire: preso 45enne a Capodichino

Scoperto a vendere certificati falsi di negatività al Covid-19. Un immigrato del Marocco è stato denunciato dalla Polizia nell’aeroporto di Capodichino, a Napoli. L’uomo – B.S. di 45 anni, già denunciato in precedenza – ieri mattina aveva venduto ad una donna del Marocco, in partenza da Capodichino, un certificato medico falsificato, che attestava la negatività al tampone orofaringeo. Gli addetti ai controlli si sono accorti del documento contraffatto ed hanno interrogato la donna, che ha riferito di aver acquistato il certificato poco prima dal 45enne, pagandolo 50 euro. L’uomo è stato individuato dagli agenti della Polizia di Frontiera grazie al sistema di videosorveglianza e fermato all’ingresso dell’aeroporto. Aveva con sé nove certificati contraffatti di tamponi da Covid-19, e 6.678 euro. È stato denunciato per ricettazione e vendita di cose con impronte contraffatte. La sua connazionale, di donna, una 29enne marocchina, è stata denunciata per uso di atto falso.

ti potrebbe interessare

le più lette

Calcio, Sport

Diramato il calendario ufficiale della Serie A 2022 2023, il Napoli partirà fuori casa contro il Verona poi la prima al “Maradona” col Monza

Calcio, Sport

Il Sindaco di Castel di Sangro, Angelo Caruso, ha annunciato l’amichevole tra Napoli e Mallorca in programma il 30 luglio