Calaiò: “Mi auguro che Mertens resti a Napoli”

Emanuele Calaiò a Radio Goal.

Emanuele Calaiò, durante la trasmissione Radio Goal, in onda su Radio Kiss Kiss Napoli tra le 13 e le 16, ha parlato di Mertens e Osimhen. Di seguito le sue considerazioni:

“Dries ha passato sicuramente più anni di me con la maglia del Napoli, adesso è praticamente un napoletano acquisito. Ci sta che voglia chiudere la carriera a Napoli, e penso che anche la società voglia la stessa cosa, ma è chiaro che De Laurentiis e la società non possano garantirgli un ingaggio come quello di adesso. Dovrebbero venirsi incontro, e credo che Mertens possa tranquillamente farlo. Sappiamo tutti quello che ha fatto qui, il suo modo di essere, quello che ha sempre dato per la storia di Napoli e del Napoli. Mertens sa fare la prima punta, sa fare l’esterno, può essere un jolly. Penso che se dovesse rimanere con Koulibaly sarebbe ottimo per il Napoli, soprattutto perché due così sono quelli che tengono in piedi la baracca.”

“Paradossalmente penso che il presidente abbia più rapporto con Mertens che con Insigne. Penso sia più facile trovare la quadra della cosa con Dries che con Lorenzo, penso che il ragazzo sia consapevole del fatto che dovrà fare un grande sacrificio, però per com’è legato lui, per la voglia che ha di restare qui e di far crescere il figlio qui penso che sarà ben disposto a restare.”

“Osimhen è un giocatore che va in profondità e una palla buttata a casa in avanti può sempre trasformarsi in un’occasione. Victor è un ragazzo che ha fame, che va su tutti i palloni e questo è quello che ha fatto decidere a Spalletti di adattarsi a questo suo modo di essere. Per questo il Napoli gioca in un modo con Osimhen, in uno con Mertens e in un altro con Petagna. Penso che il Napoli tornerà a giocare in verticale, anche se Osimhen e migliorato tanto tecnicamente e mi aspetto che venga anche incontro a giocare con la squadra.”

ti potrebbe interessare