Zazzaroni sul Verona: “La presa di distanza dallo striscione è stata debole perchè generica”

Ivan Zazzaroni, direttore del Corriere dello Sport, ha attaccato la società dell'Hellas Verona per non aver specificato nella nota....

Stavolta il calcio, la partita, la classifica viene dopo. Così scrive Ivan Zazzaroni sul Corriere dello Sport nel suo commento all’ignobile striscione dei tifosi del Verona: “Qualcuno – oltretutto firmandosi – ha deciso di oltrepassare un limite che ritenevamo invalicabile, quello del male assoluto. Per cui penso che la cosa non possa essere risolta con la classica parentesi di web-indignazione o con una multa del giudice sportivo. Non si tratta più di tifo, ma di estremismo. E l’estremismo non sollecita la risata, anche la più idiota. È benzina sul fuoco della violenza. È violenza chiamata, cercata.

Ivan Zazzaroni, direttore del Corriere dello Sport

La presa di distanza del Verona è stata tanto opportuna quanto debole poiché generica. Nessun riferimento allo striscione e a chi se l’è attribuito. Conosco il presidente Maurizio Setti da molti anni, lo considero un amico, ma conosco anche il nostro calcio, le relazioni spesso non volute, subite, che lo complicano e lo insudiciano: so che è un mondo governato dalla paura e la paura è la camera oscura dove si sviluppa il negativo”.

ti potrebbe interessare

le più lette

Calcio, Sport

Luciano Spalletti, ha rilasciato un’intervista esclusiva a Kiss Kiss Napoli andata in onda durante Radio Goal:.

Sport>Calcio

Lorenzo Insigne, capitano del Napoli, dopo la vittoria col Genoa, la sua ultima partita al Maradona da calciatore azzurro, si è emozionato

Sport>Calcio

Stanislav Lobotka, autore del terzo gol del Napoli contro il Genoa, è intervenuto ai microfoni di Dazn al termine del match

Sport>Calcio

Bobo Vieri in un’intervista a Dazn ha parlato del tecnico del Napoli Luciano Spalletti e delle sue qualità tecniche ed umane