Vendite online di capi falsi: sequestrati 13800 pezzi “firmati” nel napoletano

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli ha sequestrato in due depositi di Giugliano in Campania (Napoli) e Casandrino (Napoli), quasi 13.800 capi di abbigliamento contraffatti e denunciato tre persone responsabili per e-commerce di prodotti con marchi falsi di note griffes di moda. L’operazione ha preso le mosse da un’attività info-investigativa condotta dai finanzieri della compagnia di Giugliano in Campania che, tramite il monitoraggio delle pagine dei principali social network, hanno scoperto una rete di vendita on line dei prodotti contraffatti.

Attraverso pedinamenti e appostamenti, le Fiamme Gialle hanno individuato due depositi adibiti ad outlet gestiti dai tre responsabili. All’interno sono stati scoperti 13.795 capi d’abbigliamento con brand contraffatti di noti marchi. Nei depositi è stata rinvenuta anche documentazione contabile attestante l’elevato numero di spedizioni degli articoli in tutta Italia.

In particolare, i responsabili dell’illecita attività, esercitata esclusivamente attraverso canali internet, proponevano agli ignari clienti l’acquisto di merce di altissimo valore commerciale, vendendola alla metà del costo indicato sui cartellini che accompagnavano il prodotto, facendo credere agli acquirenti che si trattasse di articoli originali ricevuti a prezzo di realizzo.

ti potrebbe interessare

le più lette

Calcio, Sport

Out per infortunio Anguissa, Osimhen e Ounas. Ancora assenti Politano e Zanoli a causa della positività al Covid-19

Calcio, Sport

La prima pagina del quotidiano La Gazzetta dello Sport di oggi, 28 novembre 2021

Calcio, Sport

La prima pagina del quotidiano Il Corriere dello Sport di oggi, 28 novembre 2021

Calcio, Sport

La prima pagina del quotidiano Il Mattino di oggi, 28 novembre 2021

Calcio, Sport

Le parole del tecnico del Napoli, Spalletti, prima della Lazio