Valentini: “Non è impossibile andare ai Mondiali ma se non superiamo la Macedonia meritiamo di non andarci”

Le dichiarazioni di Antonello Valentini, ex dirigente FGIC, intervenuto nell'appuntamento pomeridiano di Radio Goal

Ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli, nell’appuntamento pomeridiano di Radio Goal, è intervenuto l’ex dirigente FIGC Antonello Valentini.
Queste le sue dichiarazioni.

UTILITA’ DELLO STAGE DI MANCINI – “Tutto serve perché ci giochiamo una bella fetta dell’immagine del calcio italiano. Fallire per la seconda volta consecutiva i campionati del mondo sarebbe davvero grave per lo sport italiano. Penso che Mancini avesse il diritto e il dovere di provare qualunque cosa. Di fronte allo spettro di una clamorosa eliminazione dai Mondiali, è giusto che, in occasione di uno stage, guardi tutto quello che può guardare convocando tanti giocatori e allargando l’orizzonte il più possibile”.

ASSENZE E MANCANZE – “Nicolato, il CT dell’Under 21, in un’intervista rilasciata oggi, denuncia questa carenza di giocatori italiani in alcuni ruoli a vantaggio di stranieri che, spesso, non sono dei fenomeni”.

JOAO PEDRO E LUIZ FELIPE – “La Federazione lo ha messo nelle condizioni migliori facendo tutto quello che poteva sul piano burocratico e normativo per naturalizzare i giocatori che avevano questi requisiti. Poi, ovviamente, la responsabilità di convocarli o meno sarà di Mancini”

QUALIFICAZIONE AI MONDIALI – “Non è impossibile perché dobbiamo battere in casa, a Palermo, la Macedonia senza Elmas. Se non riusciamo nemmeno in questo, è giusto che l’Italia non vada ai Mondiali. Poi, ci sarà il confronto o con la Turchia a Istanbul o con il Portogallo a Lisbona in partita secca aperta a qualsiasi risultato. E’ una situazione delicata che paghiamo per alcuni prestazioni interne deludenti e per i rigori sbagliati da Jorginho. Bisogna ritrovare la condizione di alcuni giocatori che, in questo periodo del campionato non sono al massimo del loro splendore ma, soprattutto, lo spirito degli Europei dove Mancini è riuscito a vincere con pieno merito ma in maniera abbastanza inattesa. Forse, anche per questo, è stato richiamato De Rossi, un combattente sia con la Roma sia con la Nazionale”,

ti potrebbe interessare

le più lette

Sport>Calcio

Mathias Olivera al Napoli dopo le visite mediche di due giorni fa a Roma a Villa Stuart adesso è ufficiale

Sport>Calcio

Walter Guglielmone Cavani, fratello-agente, a microfoni spenti dalla redazione di Kiss Kiss Napoli ha parlato del futuro del fratello