Udinese, il vice Pres. Campoccia: “De Paul pensi all’Udinese. La Juve? Confido nella mia squadra”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Stefano Campoccia, vice Presidente dell’Udinese, ai nostri microfoni:

“Conosco bene Spalletti, è stato con me ad Udine. La piazza faccia la piazza: il calcio è passione ma le competenze del mister non possono essere messe in discussione. Il carattere? Luciano ha il suo modo di interfacciarsi col gruppo. Di Spalletti conosciamo gli aspetti positivi e viceversa. E’ uno dei migliori allenatori che si sono visti in Italia. Anche Allegri non fu accolto con gradimento totale quando fu scelto dalla Juventus. De Laurentiis è un grande presidente e saprà prendere le decisioni giuste per la piazza napoletana e per il calcio italiano. De Laurentiis è un visionario, è vero, ha ragione Benitez. Vede molto in lungo ed aiuta a pianificare.De Laurentiis ha avuto un atteggiamento composto per quanto riguarda il mal di testa legato alla SuperLega. E’ stata una strada pericolosa, abbiamo rischiato.  La SuperLega è stata una minaccia per il calcio. De Laurentiis è stato negativo, come molti di noi, ha dato giudizi negativi nella sua compostezza. Chi ha dato la spallata definitiva contro il progetto della SuperLega sono stati proprio i tifosi, la piazza globale. De Paul? Deve chiudere bene il campionato con noi. Poi si vedrà. Godiamoci il nostro parco giocatori, poi si vedrà. Con la Juventus sarà partita vera, verissima. Il nostro presidente ha un’ambizione diversa alla salvezza, peccato che siamo ancora nella parte destra della classifica. Vogliamo dar merito alla qualità dei nostri ragazzi. La Juventus arriverà con il coltello tra i denti perchè è in lotta per la Champions. Ma confido nell’Udinese. Noi artefici del destino di Pirlo? Saranno scelte della Juventus”.

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare