Stazione Duomo, Piscopo: “Siamo alle ultime battute, aprirà tra giugno e luglio” – Foto

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Questa mattina sopralluogo del sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, e del vicesindaco, Carmine Piscopo, alla stazione Duomo della Linea 1 della metropolitana di Napoli per verificare lo stato dei lavori.

La stazione Duomo rappresenterà una perfetta sintesi tra mobilità ed archeologia; infatti, al suo interno sarà inglobato il tempio dei Giochi Isolimpici del I secolo d.C., ritrovato durante gli scavi a otto metri di profondità. Sono stati riportati alla luce importantissimi ritrovamenti archeologici che hanno consentito di ricostruire la storia della nostra città.

La stazione, profonda 40 metri, è stata progettata dall’archistar Massimiliano Fuksas e dalla moglie Doriana Mandrelli e si sviluppa su quattro livelli. Il progetto consentirà di vedere il tempio dall’esterno attraverso una cupola di vetro ed è stato disposto un percorso indipendente dall’utilizzo della metropolitana.
I quattro livelli della stazione sono rivestiti di pannelli che cambieranno colore a seconda dell’ora della giornata, con sfumature dal celeste all’arancione.

Con il completamento della stazione verrà portata alla luce anche l’altra metà del tempio dopo l’entrata in esercizio della stazione.

La stazione Duomo “È un esempio mondiale – dichiara il vicesindaco Carmine Piscopoperché qui abbiamo anche ritrovato il tempio dei Giochi Isolimpici, e quindi coniuga non solo il potenziamento delle infrastrutture quanto il collegamento con la natura archeologica della città. Oggi siamo alle ultime battute, siamo al completamento della stazione. A giugno dovremmo liberare anche la parte bassa di piazza Nicola Amore. Ora partiranno anche le prove dei treni.”

“La parte di sopra della piazza ha, invece, tempi diversi, perché lì continuerà tutta la parte degli scavi per il recupero del tempio dei Giochi Isolimpici, che hanno tempi diversi. Per cui, al centro della piazza avremo una scala temporanea, che poi a completamento della stazione verrà tolta”, conclude Piscopo.

 

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare