Spalletti: “Partita di carattere. Petagna è stato fondamentale”

Le dichiarazioni di fine gara di mister Luciano Spalletti
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Dopo un’accesa ed intensa Milan-Napoli a San Siro, conclusasi con una sofferta ma fondamentale vittoria per gli azzurri, queste le dichiarazioni di fine gara di mister Spalletti, tecnico dei partenopei.

Unione di intenti e Petagna – “Diventa facile parlare se si sta a contatto tutti i giorni con questi calciatori. Sono ragazzi disponibili, ambizioni e generosi. Quando ci sono queste qualità, anche nei momenti di difficoltà, è facile trovare la reazione perché non abbassano il livello professionale delle caratteristiche.
Stasera, hanno giocato un partita di carattere dimostrando di essere una squadra che sa giocare anche in condizioni difficili.
Eccetto un quarto d’ora nel primo tempo, l’hanno fatto molto bene. Nel secondo, meglio sotto l’aspetto della gestione della palla e nello sviluppo dell’azione.
Non siamo stati bravi ad approfittare delle situazioni che ci siamo creati. Petagna, fino a quel punto, è stato fondamentale. L’ho tolto perché aveva un po’ di affaticamento per dei crampi alla coscia pensando di mettere a posto la partita con i piccoletti freschi perché il Milan aveva ormai perso equilibrio, diviso in due blocchi. Non siamo riusciti a organizzare controffensive e ripartenze giuste e ci hanno chiuso dentro l’area di rigore
Petagna è stato determinante per quella sua caratteristica all’interno dell’elogio per la partita disputata in generale“.

Inter a -4 – “Grazie per la fiducia nei nostri confronti, noi dobbiamo pensare a vincere le partite senza pensare ad altro. Il campionato è lunghissimo e c’è tanta strada da fare. C’è ancora la coppa d’Africa. Noi ne abbiamo quattro, più di tutti, e ognuno fondamentale. Se, però l’atteggiamento e le risposte della squadra sono questi, diventa tutto più facile. I nostri tifosi vengano allo stadio quando noi usciamo. Dura un minuto eppure per quel minuto sono disposti a fare dei sacrifici pur di viverlo. Sono tutti segnali importanti che determinano un importante futuro”.

Entusiasmo e consapevolezza – “Questa vittoria ha dato ai ragazzi il premio di aver rimesso le cose a posto in una partita considerata da tutti piena di difficoltà. Loro l’hanno invece tradotta in una grandissima occasione portando a casa tre punti che mettono un po’ a posto tante cose perché quelli lasciati dietro non si possono più andare a riprendere”.

ti potrebbe interessare

le più lette

Calcio, Sport

La prima pagina del quotidiano Il Corriere dello Sport di oggi, 29 gennaio 2022

Calcio, Sport

Le parole dell’ex allenatore dell’Avellino ai nostri microfoni

Calcio, Sport

L’ex centrocampista azzurro a Radio Goal della sera: “Scudetto? Il Napoli è lì e deve crederci fino alla fine”

Calcio, Sport

L’ex difensore azzurro ha svelato a Radio Goal della sera ciò che serve al Napoli per vincere lo scudetto

Calcio, Sport

Le dichiarazioni di Antonello Valentini, ex dirigente FGIC, intervenuto nell’appuntamento pomeridiano di Radio Goal