Spalletti nel post-partita: “Osimhen ha molte qualità, dobbiamo servirlo meglio. La vittoria ci da una maturità superiore”

Le parole del tecnico azzurro

Una vittoria importante per il Napoli, che vince a Venezia per 2-0 grazie alle reti nella ripresa di Osimhen e Petagna. Luciano Spalletti ha parlato al termine della partita ai microfoni di DAZN.

CONSAPEVOLEZZA“Questa vittoria ci da quella maturità superiore, ci fa capire che possiamo andare a prenderci un risultato senza che ci regalino niente o sperare in un qualcosa. Cerchiamo sempre di vincere, contro qualsiasi avversario, oggi è stata una vittoria importante perchè vediamo i risultati che ci sono tutte le domeniche e nulla è scontato”.

OSIMHEN – “Lui ha tutte le qualità e le caratteristiche, è la squadra che deve migliorarlo per servirlo. Non dobbiamo sempre palleggiare, a far schiacciare gli avversari e giocargli la pala più velocemente negli spazi. Nel primo tempo abbiamo giocato poco negli spazi, quasi sempre sui suoi piedi, se invece prima di costringere gli avversari ad abbassarsi si cerca di scavalcale il centrale lui va a sfruttare le sue caratteristiche“.

CENTROCAMPO – “Lo schieramento tattico cambia poco, di calciatori bravi ne abbiamo tanti e vogliamo farli coesistere. Ma non è che giocare con Anguissa o Lobotka crea più vantaggi o altro, bisogna cercare di determinare l’azione in un modo rispetto ad un altro. Nello stretto, contro alcune squadra magari Anguissa potrebbe fare fatica. Ha giocato poco anche Demme, che è bravo a costruire l’azione, ma Lobotka si prende la squadra in mano e fa giocare bene anche i compagni“.

INTER – “Noi abbiamo da recuperare ancora dei calciatori, abbiamo la possibilità di fare 3-4 cambi con le cinque sostituzioni e cambia poco la scelta delle formazioni. Abbiamo una settimana davanti per preparare la partita in maniera corretta, possiamo recuperare Koulibaly e Anguissa che ha un valore non solo come calciatore ma anche in allenamento, dobbiamo vedere Lozano come ritorna, com’è tornato Ounas. Avremo bisogno di tutti“.

ZAMPARINI – “Suggestivo tornare a Venezia, con Zamparini capivi subito chi avevi di fronte. Era un talent-scout dei presidenti, con lui si sono messi in mostra grandi giocatori e allenatori, faceva tutto con grande entusiasmo. Era una persona che aveva un grande animo, buono, voleva aiutare chiunque aveva bisogno di lui“.

ti potrebbe interessare

le più lette

Calcio, Sport

Scelta la sestina di arbitri per Napoli-Torino: il direttore di gara sarà Massimi di Termoli. Al VAR ci sarà, invece, Valeri

Calcio, Sport

La SSC Napoli ha pubblicato il report dell’allenamento informando sulle condizioni di Matteo Politano. Rientrati in sei dalle nazionali