Spalletti: “Insigne sta bene. E lamentrarsi è da sfigati”

Luciano Spalletti, allenatore del Napoli, ha presentato in conferenza stampa la gara di domani con il Bologna:

Lorenzo Insigne sta bene, non ha sintomi di nessun genere sin da quando ci siamo ritrovati dopo l’ultima gara di campionato. In questa settimana ha fatto rivedere il suo marchio di fabbrica, il suo repertorio e le sue giocate. Vogliamo cercare di vincere per dare continuità e serve una prestazione importante per poter vincere.

Non sarà facile, affronteremo una squadra col ghigno, il suo allenatore è fatto così, è una squadra poi costruita dalle sapienti mani del direttore Sabatini e quindi ha un senso. Hanno ripreso l’ultima gara 0-2 a 2-2 quasi fino alla fine con l’uomo in meno. Un’altra squadra sotto di due gol ed in inferiorità numerica non avrebbe forse lottato come ha fatto il Bologna. Meritavano un risultato differente, dovremo mettere dentro tutte le nostre qualità.

Sapere che il Milan ha vinto è per noi uno stimolo, non una pressione perché a questo punto della stagione se facciamo bene o male devono dircelo le prestazioni, non i risultati degli altri. Dobbiamo mettere in campo ogni volta la nostra qualità, pressare, andare velocemente, mettere in pratica le nostre conoscenze. Non ci deve interessare niente degli altri, ma fare la corsa su noi stessi.

Sulla mia espulsione, dico che sono uno che riesce a parlare con tutti, come ho fatto anche col quarto uomo nell’ultima partita con la Roma. Ad inizio stagione ho detto che lamentarsi è da sfigati, così anche per le decisioni degli arbitri per le decisioni che possono sembrarci sfavorevoli. Ogni evento dobbiamo trasformarlo in uno stimolo, ma io non sono stato né ironico né irrispettoso. La prossima volta sarò più chiaro, ma pensavo di esserlo stato, l’ho pure chiamato per applaudirlo, non sono andato via con ironia.

La Copa Maradona? Non lo so, il presidente so che sta preparando delle cose, ma quello lì sarebbe un mettere delle cose sopra. Ci avrebbe soffocato ancora di più ed è giusto non partecipare, ma altrettanto corretto partecipare a qualsiasi avanti per Diego Armando“.

di Diego De Luca

ti potrebbe interessare

 Primo Piano    | Calcio, Sport

Inizia con un pareggio la serie di quattro amichevoli che il Napoli ha programmato in questo ritiro di Castel di Sangro.

le più lette