Spalletti: “I ragazzi hanno portato alle stelle l’orgoglio napoletano. Difficile passare un girone così, è tutto merito loro”

Luciano Spalletti, allenatore del Napoli, ha rilasciato alcune dichiarazioni in conferenza stampa al termine di Napoli-Ajax.

Luciano Spalletti, allenatore del Napoli, ha rilasciato alcune dichiarazioni in conferenza stampa al termine di Napoli-Ajax:

“I ragazzi hanno fatto una cosa immensa portando alle stelle l’orgoglio del popolo napoletano. La loro felicità ed il loro entusiasmo ci riempiono di soddisfazione. Bisogna lavorare in maniera corretta, si vedranno le cose fatte bene e quelle fatte male, ma l’Ajax ha fatto vedere che livello di calcio gioca, non è che noi abbiamo abbassato il livello o siamo stati spettatori visti i risultati fatti, ma aver passato un girone contro squadre del genere alla quarta partita è un merito dei giocatori che l’hanno fatto con un calcio di livello. Questa qualificazione ci dà una spinta, abbiamo fatto tante cose nel modo giusto. Raspadori si è battuto come un leone, ha fatto tanti metri con qualità e forza che ormai ci ha abituato. In dei momenti l’Ajax ci ha portato a difendere, ma non si può fare diversamente. È difficilissimo riuscire a portare a casa questi risultati, abbiamo fatto quattro gol e tanti altri li abbiamo creati minacciosamente. Ne usciamo rafforzati da queste quattro partite, con la consapevolezza di poterci confrontare con le squadre avversarie”.

SU OSIMHEN – “Osimhen deve giocare di più con la squadra. Poi in quel momento ho deciso di fare quel cambio perché dovevo risistemare l’altezza della squadra dopo l’uscita di Anguissa. E ogni tanto dovevamo abbassarci e ripartire più bassi per andare in contropiede. Speravo riuscisse a fare due-tre battute ad inizio azione nella costruzione bassa dell’Ajax: si vede che non è ancora in grande condizione, sebbene in un momento di aggressione ha creato il quarto gol. Ha sbagliato un gol abbastanza facile, ma Victor è questo qui: non è pulitissimo, nel palleggio con i compagni non è che riesca sempre ad acchiappare il massimo.

ANGUISSA – “È da valutare bene, ha sentito tirare, è la sintesi di quello che diciamo della Champions, appena ti manca qualcosa diventa difficile e la palla te la ritrovi subito dietro insidiosa. Non siamo riusciti a buttare la palla fuori due volte, con lui infortunato, e ci hanno fatto gol”.

ti potrebbe interessare

le più lette

Calcio, Sport

Vittoria per 3 a 1 del Senegal che batte i padroni di casa del Qatar e che mette in cascina i primi tre punti nel Mondiale.

Calcio, Sport

Galles-Iran finisce 0 a 2, prima vittoria per la squadra di Queiroz che grazie alle reti di Cheshmi e Rezaeian battono i gallesi.

Calcio, Sport

Il Portogallo vince sudando contro il Ghana per 3-2. Il gol che apre le marcature lo firma Cristiano Ronaldo, ed è record

Calcio, Sport

l calcio italiano convoca i suoi Stati generali a Napoli, con un convegno che vedrà protagonista anche il presidente FIGC Gravina

Calcio, Sport

Termina con il quarto zero a zero di Qatar 2022 la sfida tra Uruguay e Corea del Sud, con in campo i due calciatori del Napoli Kim e Olivera