Serie A, l’autogol di Juan Jesus fa felice lo Spezia. Napoli 3° a -7 dall’Inter

Lo Spezia bissa l'impresa della scorsa stagione

Terzo ko di fila per il Napoli in campionato al Diego Armando Maradona. Gli azzurri chiudono in girone di andata con una sconfitta frutto di uno sfortunato autogol di Juan Jesus al 37′ minuto. Spalletti chiude il girone di andata al 3° posto in classifica a -7 dall’Inter capolista e dietro al Milan. 

Lo Spezia con una prova sufficiente si porta a casa il massimo risultato vincendo, di fatto, un incontro di Serie A senza effettuare nessun tiro nello specchio della porta avversaria. Thiago Motta si allontana dalla zona retrocessione, distante ora 5 punti.

LA PARTITA

Primo Tempo – La prima palla goal del match la crea lo Spezia al 4′ minuto. Manaj colpisce di testa da calcio d’angolo, la palla termina di poco alto sopra la traversa. Gli ospiti non lasciano spazio al Napoli che fatica a creare chiare occasioni da rete. Il primo tiro in porta degli azzurri arriva in seguito ad un’azione personale di Politano. L’esterno mancino converge al centro del campo e lascia partire un tiro che sfiora il palo alla sinistra di Provedel. Gli azzurri alzano il ritmo del gioco e si fanno pericolosi per ben due volte con Dries Mertens intorno alla mezz’ora: il belga, prima ci prova dalla linea di fondo calciando forte sul primo palo, conclusione respinta da Provedel, qualche minuto dopo il numero 14 ci riprova dal limite dell’area di rigore avversaria calciando di destro ad incrociare. Palla fuori di qualche metro alla destra di Provedel. Al minuto 37 si sblocca il match: punizione dalla trequarti di destra messa in mezzo col mancino: a staccare e anticipare tutti è Juan Jesus, che infila la propria porta. Errore del difensore azzurro che sbaglia completamente l’intervento e che di fatto condanna i suoi agli spogliatoi con il risultato di svantaggio.

Secondo Tempo – Il Napoli comincia la seconda frazione con un piglio diverso rispetto al primo tempo. Punizione dalla trequarti di destra per il Napoli da posizione molto simile a quella dell’autorete. La palla, questa volta, sfila sul secondo palo dove c’è Lozano che si coordina al volo. Tiro alto di poco. Gli azzurri si riversano nella metà campo avversaria cercando il pareggio, ma lo Spezia va vicino al raddoppio: discesa sul fondo dalla destra e cross basso di Maggiore per Amian che calcia arrivando a rimorchio in area, ma manda largo, e non di poco nonostante l’ottima posizione. Il Napoli le prova tutte per agguantare il pareggio: Gyasi sbaglia il retropassaggio per il proprio portiere e regala palla a Mario Rui sulla sinistra dell’area. Tocco immediato in mezzo per Lozano che calcia con Provedel fuori dai pali. Erlic a porta vuota. salva un gol fatto. Il Napoli perde il mordente dalla metà in poi del secondo tempo. L’unica occasione degna di nota per gli azzurri capita in pieno recupero. Palla messa in mezzo a rientrare da Ounas, Elmas colpisce di testa la palla verso la porta di Provedel, salvato dal legno. Termina senza altre occasioni degne di nota il match al Diego Armando Maradona. 

IL TABELLINO

NAPOLI (4-2-3-1)Ospina, Di Lorenzo, Rrahmani, Jesus, Mario Rui (86′ Ghoulam), Lobotka (78′ Elmas), Anguissa, Politano (86′ Demme), Zielinski (70′ Ounas), Lozano, Mertens (46′ Petagna). All. Spalletti.

SPEZIA (3-5-2): Provedel; Amian, Erlic, Nikolabiu; Reca, Gyasi, Maggiore, Kuwior, Bastoni; Agudelo (94′ Colley), Manaj. All. Thiago Motta.

Arbitro: Massimi di Termoli
Marcatori: 37′ aut. di Juan Jesus (N).
Ammoniti: Mario Rui, Petagna (N), Maggiore, Kuwior, Manaj (S).
Espulsi: –
Note: 62′ ammonizione per Thiago Motta

ti potrebbe interessare