Schwoch: “Osimhen in campo solo se psicologicamente pronto”

L'opinione di Stefan Schwoch su un possibile ritorno in campo di Victor Osimhen.

Stefan Schwoch, opinionista sportivo per DAZN ed ex attaccante che ha anche vestito la maglia del Napoli nella stagione 1999-2000, durante la trasmissione Radio Goal, in onda su Radio Kiss Kiss Napoli tra le 13 e le 16, ha parlato di Osimhen, di Bologna-Napoli e dell’apporto di Petagna. Di seguito le sue considerazioni:

-riguardo il possibile ritorno in campo di Osimhen “Non so se Osimhen giocherà oggi onestamente. E’ importante vedere come sta a livello mentale il giocatore, sicuramente mi aspetto che per stare in panchina un piccolo spezzone di partita possa farlo tranquillamente. Va considerato che l’infortunio che ha avuto è stato brutto quindi deve giocare solo se ha la possibilità di dare tutto se stesso senza sentirti condizionato o frenato. Anch’io ho avuto lo stesso infortunio di Victor due volte, penso che non subirà la paura di non andare a contrasto, una volta che sei pronto a rientrare normalmente non ci pensi a questa cosa e ti comporti come se nulla fosse successo. ”

-sulle armi a disposizione del Napoli contro il Bologna “Il tiro da fuori dev’essere un’arma continua per il Napoli. Il Bologna è una squadra che si schiaccia molto all’indietro e ti lascia la possibilità di tirare difendendo vicino alla propria area di rigore. Fabian e Zielinski sono due che in questo fondamentale sono fortissimi, soprattutto lo spagnolo. Con il rientro di Osimhen il Napoli si crea anche alternative differenti rispetto al gioco visto fino ad ora, potendo tornare anche a sfruttare la profondità del nigeriano.”

-sull’ottimo apporto dato da Petagna in questo ciclo di partite ravvicinate “Non è facile fare 3 partite di fila così ravvicinate quando non sei titolare. L’apporto di Petagna lo ritengo molto valido, sicuramente diverso dall’altro attaccante. Petagna ha sempre fatto il suo dovere quando è stato chiamato in causa, ma da sempre. Andrea è sempre stato molto bravo a fare assist perchè vede molto bene il gioco, anche quando giocava nella Spal era bravo in questo fondamentale. Ovviamente a fine anno si guarda sempre il numero di gol fatti quando sei un attaccante.”

ti potrebbe interessare

le più lette

Calcio, Sport

Andrea Petagna, attaccante del Napoli ha vinto il premio Cesarini per la rete segnata contro il Venezia lo scorso 6 febbraio.

Calcio, Sport

Davide Marfella ai microfoni di Kiss Kiss Napoli ha commentato le emozioni del suo esordio con la maglia azzurra contro lo Spezia

Calcio, Sport

Angel Torres, presidente del Getafe, è intervenuto, a microfoni spenti, in esclusiva a Kiss Kiss Napoli rilasciando alcune dichiarazioni