Santacroce: “Juan Jesus e Rrahmani immensi. Ritorno di Osimhen determinante”

Le dichiarazioni di Fabiano Santacroce, ex difensore del Napoli, intervenuto nell'appuntamento odierno di Radio Goal.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Fabiano Santacroce, ex difensore del Napoli, è intervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli, nell’appuntamento odierno di Radio Goal.
Queste le sue dichiarazioni.

jUANA JESUS E RRAHMANI – “Ieri hanno sfoggiato una prestazione da applausi. Non era assolutamente semplice però hanno dimostrato di saperci fare marcando Morata in maniera egregia. Forse, hanno sbagliato un paio di volte nel non accorciare sull’attaccante però sono stati veramente immensi.
Juan Jesus, in particolare, è stata una sorpresa anche per me. Sicuramente, ci si poteva contare per qualche scorcio di partita ma avevo parecchi dubbi per quanto riguarda il giocare delle partite intere ad un livello così alto.
Ha dimostrato di starci e di starci benissimo“.

DIFESA DI “RISERVA” – “Questo dimostra la grandezza dell’allenatore e, soprattutto, dell’organico. Non bisogna dimenticare che il Napoli ha affrontato l’ultimo mese con le “seconde linee” ma tutti hanno dimostrato di far parte di una “prima linea”, e questo è fondamentale per il prosieguo del campionato”.

OSIMHEN – “Il suo ritorno può essere determinante perché ti offre un’altra tipologia di gioco. Con Mertens, devi giocare per forza a palla bassa e con il fraseggio; Osimhen, invece, ti da la possibilità di sfruttare gli spazi che si creano. Quindi, o si riesce a marcare Osimhen ma si lasciano liberi gli esterni oppure si marcano gli esterni e si lascia libero Osimhen”.

ti potrebbe interessare

le più lette