Salernitana, Iervolino: “Con De Laurentiis stiamo pensando ad un ponte tra Napoli e Salerno. Nicola? Ha voluto la riconferma”

Danilo Iervolino, presidente della Salernitana, ha parlato di un ponte tra Napoli e Salerno, di Davide Nicola e della gara di sabato.

Danilo Iervolino, presidente della Salernitana, è intervenuto nel corso di Radio Goal a Kiss Kiss Napoli:

Danilo Iervolino, presidente della Salernitana

“Nicola? La gara con l’Atalanta è stata un’imbarcata tremenda ed i ragazzi in campo non hanno mai vinto un duello ed hanno mollato. Quella squadra non la voglio più vedere. Ho pensato a delle audizioni, ma Nicola ha voluto fortemente la riconferma. Abbiamo fatto una scelta inusuale, ma è la migliore scelta fatta per la Salernitana. Napoli? La Cremonese non fa testo perchè si tratta di situazioni irripetibili dove ad uno va tutto male ed all’altro va tutto bene. La Coppa Italia ha un significato differente rispetto al campionato. Il Napoli è la squadra che fa il miglior gioco d’Europa ed ha un attaccante unico come Osimhen. Noi non abbiamo l’esigenza di fare punti contro la capolista, ma dovremo sfruttare tutte le occasioni che si presenteranno. Dovremo essere una squadra sorprendente e fare grandi partite con chiunque. Ochoa? Grandissimo acquisto, portiere incredibile. Abbiamo anche Sepe, abbiamo due numeri uno in porta. E’ chiaro che il Napoli ha fatto goal a tutti, fa un calcio incredibile, ma dobbiamo combattercela contro tutti. Poi comincerà il girone di ritorno e da lì in poi dobbiamo ritrovare le energie. Arriverà anche qualche rinforzo. Se ho cercato Benitez? Si sono proposti tantissimi allenatori, il progetto Salernitana piace a moltissimi. In Nicola ho visto la grinta ed il coraggio come se fosse stata la prima volta. Lui mi ha detto ‘solo quando perdi una cosa sai quanto ti manca’. Rivalità tra tifoserie di Napoli e Salernitana? Io e De Laurentiis siamo amici, ci rispettiamo molto e abbiamo in testa di creare un ponte tra le due tifoserie e le due città. Se fossero venuti i tifosi del Napoli sono certo avremmo gestito il tutto in modo straordinario”.

ti potrebbe interessare