Sacripanti: “Contro Udine abbiamo giocato una grande partita”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print
Gli azzurri si confermano cosi, da soli, al primo posto in classifica, con 10 punti superando una squadrai assoluto livello come quella friulana. Coach Sacripanti schiera in quintetto Mayo, Marini, Parks, Lombardi e Zerini, coach Boniciolli risponde con De Angeli, Giuri, Johnson, Antonutti e Foulland.  Parte bene la formazione partenopea con il 4-0 firmato da Lombardi e Parks, Udine si porta avanti con Johnson, Jordan Parks piazza la tripla del nuovo vantaggio Napoli sul 9-8. Scambio di canestri da tre punti tra Giuri e Mayo, Parks realizza in entrata, Sandri, subentrato, mette il canestro del 18-13. Il finale di quarto è a favore degli azzurri con il Capitano Monaldi che, sulla sirena, segna il 22-13 Gevi. Sono le difese a parla da padrone del secondo periodo che si chiuderà con l’insolito punteggio di 9-9. Non si segna per lunghissimi minuti, solo Fouland da una parte e Parks dall’altro trovano punti. Nel finale trovano canestri dalla lunga distanza sia Mayo che Amato, proprio nell’ultimo possesso del quarto. Si va all’intervallo lungo sul 31-22 per la Gevi.  Nel terzo quarto la sfida sembra prendere la strada della Gevi, Parks e Mayo diventano un rebus irrisolvibile per la difesa della APU e gli azzurri volano anche al +6 con i liberi dell’11 della Gevi. La formazione friulana prova a rimanere a contatto con un inspirato Amato ma la formazione di Coach Sacripanti riesce a mantenere le distanze portandosi sul 50-35 all’ultimo intervallo.  Nel quarto finale la partita mantiene inizialmente l’inerzia tenuta fino a questo momento, con Udine che prova a riavvicinarsi con Johnson ed il solito Amato ma Napoli che, trascinata da Capitan Monaldi ,sembra riuscire a tenere senza troppi sforzi i 15 punti di vantaggio. La formazione friulana però, con un Johnson infallibile, riesce a riportarsi sotto canestro dopo canestro fino ad avere, ad un minuto dalla fine, addirittura la possibilità di pareggiare con i tiri liberi di Foulland che però non capitalizza. Josh Mayo segna la bomba del +5, Antonutti fa 1 su 2 dalla lunetta, Parks segna in entrata. La tripla del Capitan Monaldi chiude stavolta definitivamente l’incontro sul 71-63. La Generazione Vincente Napoli Basket tornerà in campo, sul campo della Bertram Tortona, domenica prossima 2 maggio alle ore 20,00. Gevi Napoli Basket-Apu Old Wild West Udine 71-63(22-13;31-22;50-35) Gevi Napoli Basket: Zerini 2,Iannuzzi 2, Klacar ne,  Parks 26, Sandri 2, Marini 2, Mayo 18, Uglietti 2, Lombardi 4,  Monaldi 13. All. Sacripanti. Orasì Ravenna: Antonutti 8, Giuri 3, Foulland 9, Pellegrino 2, Italiano 3, Nobile, Johnson 25, Amato 11, Schina, De Angeli 2,Mobio. All. Boniciolli. Dichiarazione Coach Sacripanti “ C’è grande soddisfazione per aver vinto una partita importante che ci conferma al primo posto. La gara ha avuto grande fisicità. Noi siamo stati molto bravi difensivamente ad eseguire quanto preparato con grande aggressività. Credo che abbiamo fatto una grande partita. L’uscita per infortunio di Lombardi ha un pò stravolto i nostri piani, sono molto preoccupato, vedremo domani con gli esami strumentali di cosa si tratta. Bisogna fare i complimenti ad Udine, che si vede essere allenata da un coach come Boniciolli. Hanno recuperato un giocatore forte come Amato che ha giocato davvero bene. Dominique Johnson ha fatto una partita straordinaria. Siamo molto contenti, speriamo di poter recuperare Lombardi per Tortona.”

ti potrebbe interessare

le più lette

Calcio, Sport

Il tecnico azzurro ha commentato il match pareggiato a Reggio Emilia

Calcio, Sport

Il Napoli si fa raggiungere da 2-0 a 2-2 dal Sassuolo, Spalletti resta al primo posto, ma Milan e Inter si avvicinano rispettivamente a -1 e -2

Calcio, Sport

Spalletti punta ancora su Mertens in attacco, con Insigne e Lozano ai suoi lati. Dionisi conferma il suo tridente made in Italy

Calcio, Sport

La prevendita dei biglietti per il match vanno a gonfie vele

Calcio, Sport

L’ex tecnico azzurro ha elogiato il collega