Rossi: “Cambiare non sempre è un male”

Delio Rossi ai microfoni di Radio Goal.

Delio Rossi, durante la trasmissione Radio Goal, in onda su Radio Kiss Kiss Napoli tra le 13 e le 16, ha parlato del possibile cambio di modulo del Napoli, delle prestazioni di Zielinski e della difficile situazione societaria della Salernitana. Di seguito le sue considerazioni:

“Dipende dal momento e da che squadra hai. Nel momento in cui non stai andando benissimo, decidi di cambiare e di metterti a 3, sembra quasi che tu abbia paura dell’avversario, Dipende anche se hai una squadra evoluta, che può anche cambiare senza gravare sulla qualità del gioco. Cambiare ci può stare, fermo restando che l’allenatore prova in settimana un pò di tutto, ma non è detto che in partita devi giocare per forza a 3. Tutto dipende dai giocatori che hai a disposizione e dall’avversario che ti trovi ad affrontare.”

Riguardo al possibile impiego di Zielinsk “L’Allenatore prima di tutto deve mettere i giocatori in mezzo al campo indipendentemente dal fatto di giocare a 3 o  4 , devi mettere i migliori che hai in mezzo al campo, se il passaggio alla difesa a 3 comportasse l’esclusione di Zielinski normalmente ti ravvedi dal farla perché toglieresti diversi punti di riferimento alla tua squadra nonchè quel pizzico di imprevedibilità che serve a vincere le partite. Lui è uno dei migliori centrocampisti del nostro campionato, è un giocatore che è vicino al Milinkovic-Savic dei tempi migliori per intenderci, è un giocatore totale soprattutto in fase offensiva ma riesce sempre a dare una grande mano in fase di copertura.”

-Sulla situazione della Salernitana “Mi dispiace per la gente di Salerno. Nonostante stiano vedendo degli spettacoli indegni sono sempre vicini alla squadra, il fatto che la squadra rischi di passare dalla Serie A a sparire non è sicuramente una bella cosa. In queste situazione ci sono sempre dei responsabili che hanno un nome e un cognome”

ti potrebbe interessare