Rosella Sensi: “Roma-Napoli andava rinviata!”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Rosella  Sensi, ex presidente della As Roma, è intervenuta quest’oggi sulle frequenze di Radio Kiss Kiss Napoli rilasciando alcune dichiarazioni: “Il cambiamento del calcio italiane è inevitabile anche dal punto di vista delle proprietà. Io però ho grande fiducia nella proprietà attuale della Roma. La Roma è in corsa per la Champions come il Napoli che avrà più giorni per riposare e questo non è poco. Fonseca al Napoli? Per allenare a Roma ci vogliono spalle larghe quindi credo che non avrebbe problemi a reggere la pressione di una piazza altrettanto importante come Napoli. Totti? È unico. Insigne può rappresentare la bandiera del Napoli e credo debba rimanere a Napoli. Credo che anche De Laurentiis la pensi così. Il pubblico manca tanto a squadre come Roma e Napoli. Avere calciatori come Florenzi e Totti in squadra permette di trasmettere il senso di appartenenza al club. Una delle cose che avevo programmato da presidente era un ruolo per Totti in società ma non critico le scelte Real nuova proprietà. Un giocatore che avrei preso con mio padre? Non lo dico ma sono contenta di quella squadra che mio padre costruì per vincere lo Scudetto nel 2001. Roma-Napoli? Credo che sarebbe stato meglio rinviarla. Senza alcuna nota polemica: sarebbe stato opportuno rinviare Roma-Napoli per partire alla pari. Sono gare molto importanti”

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare