Rider rapinato a Napoli, restano in carcere i maggiorenni del branco

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print
Il gip di Napoli Enrico Campoli ha confermato il decreto di fermo e disposto il carcere per i due giovani di 19 e 20 anni coinvolti nell’aggressione ai danni del rider 50enne Giovanni Lanciano, picchiato e derubato dello scooter, a Napoli, la notte tra venerdì e sabato scorsi, mentre si accingeva a completare la sua ultima consegna. La decisione è stata presa al termine dell’udienza di convalida del decreto di fermo emesso per i reati di rapina aggravata in concorso dalla Procura (pm Federico D’Amodio, procuratore aggiunto Rosa Volpe). Del branco hanno fatto parte anche due 17enni e due 16enni, anche loro sottoposti a fermo, per lo stesso reato, dalla Procura per i Minorenni di Napoli (sostituto procuratore Nicola Ciccarelli).

ti potrebbe interessare

le più lette

Calcio, Sport

Al via la vendita dei biglietti per il match casalingo

Calcio, Sport

Il Napoli cerca il riscatto contro l’Atalanta, seppur con molte assenze

Calcio, Sport

Il Napoli si allena in vista dell’Atalanta