Renica e Pecci in coro: “Vi raccontiamo il gol del secolo di Diego”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Nel corso dell’informazione sportiva di Radio Kiss Kiss Napoli sono intervenuti sia Sandro Renica che Eraldo Pecci, due ex calciatori del Napoli nonchè compagni di squadra di Diego Armando Maradona proprio all’ombra del Vesuvio. Tra le tante magie di Diego in maglia azzurra, Pecci e Renica hanno avuto la fortuna di assistere ad un gol fantastico, praticamente impossibile, segnato su punizione durante un Napoli-Juventus giocato sotto una fitta pioggia.

Ecco la testimonianza di Renica:

“La punizione di Maradona contro la Juventus, per me, è il gol del secolo di Diego. Perché è riuscito a segnare veramente da una posizione impossibile. E’ stato un grandissimo gol. La rete all’Inghilterra? Certo anche quello è stato straordinario ma per me il suo gol del secolo resta quello alla Juventus sulla punizione a due in area. Parliamoci chiaro, la punizione del secolo resta quella segnata in area con Pecci contro la Juventus al San Paolo. Un gesto tecnico che nessuno potrà mai ripetere. Non succederà più, non capiterà più a nessuno di vedere un gol del genere. Napoli? Certo che mi manca, anche se a volte sono in città per una trasmissione. Napoli non è soltanto la città più bella d’Italia, ma la più bella del mondo in assoluto. Sono convinto di questo”. 

Chi tocco il pallone a Maradona prima di disegnare quella magica parabola che non diede scampo a Tacconi fu Eraldo Pecci. Ecco il suo ricordo di quei momenti incredibili:

“E’ indimenticabile quel momento. Ricordo ancora quando lui venne da me e disse ‘Toccala’. Io risposi ‘Diego, ma è impossibile, cosa la tocco a fare?’. Lui continuò a dire ‘toccala, ho detto toccala’. Ma alla fine mi scocciai ‘Fai come ti pare Diego, Maradona sei te.’ Fu veramente straordinario, io toccai quella palla e Diego segnò. Così sono entrato nella storia. Tutte le partite giocate non contano niente, sono entrato nella storia del calcio per la punizione segnata da Maradona. Ma quando ci vedemmo a casa io lo presi in giro dicendogli ‘Diego, dici la verità, ma che assist che ti faccio?’. Maradona sapete come mi rispose? ‘Ma vaffanc… va….’. Ma parliamoci chiaro, era un vaffa buono, Diego era un grande, un buono”.

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare