Ragazza morta a Pompei, si fa largo l’ipotesi del suicidio

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Choc a Pompei per la morte di una giovane ragazza di 24 anni nel pomeriggio di ieri.
Le primissime analisi avevano fatto pensare ad uno stupro con possibile omicidio, ma nel corso delle ore si è capito che le cause del decesso sarebbero molto diverse.

Secondo gli investigatori, il suicidio sarebbe la pista più accreditata. Il medico legale, infatti, ha escluso la violenza sessuale.
La 24enne Grazia, iscritta all’Università di Salerno, soffriva di patologie psichiche ed era in cura da uno psichiatra da due anni. Nel pomeriggio di ieri, sarebbe entrata in un edificio della I traversa di via Carlo Alberto in stato confusionale, forse sotto l’effetto di farmaci.

La giovane sarebbe salita al quarto piano, si sarebbe inferta alcuni tagli sulla pancia con delle forbici (trovate poi sul pianerottolo) e si sarebbe lanciata nel vuoto da una finestra dello stabile. Soccorsa, è stata trasportata in fin di vita all’ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia, ma non ce l’ha fatta.

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare