Procida, nasce casa famiglia per donne con disturbi psichici realizzata da Asl e Comune

Da oggi, lunedì 8 marzo, in concomitanza con la Festa della Donna, sull’isola di Procida viene inaugurata una nuova “casa famiglia”. “Un sorriso dal mare”, questo il nome della casa famiglia, accoglie le donne con disturbi psichici. Il progetto, infatti, rientra nell’area di intervento di salute mentale e disagio psichico ed è realizzato dal Dipartimento di Salute Mentale Asl Napoli 2 Nord e dall’Ambito territoriale 13. “Un sorriso dal mare” consentirà a sei donne con disturbi psichici di bassa intensità, alcune delle quali sin qui ospitate in strutture della terraferma, di tornare a vivere a Procida. “Ancora una volta, in linea con il percorso che ci ha condotti a essere nominati Capitale italiana della Cultura, Procida è l’isola che non isola, laboratorio culturale di felicità sociale”, sottolinea Agostino Riitano, direttore di Procida 2022. Le risorse utili a garantire l’iniziativa provengono dai Progetti Terapeutico Riabilitativi Individuali in cui ciascuno degli ospiti della casa è incluso. Alla base del progetto, infatti, vi è l’inquadramento psichiatrico e la valutazione dei bisogno di salute di ciascuno. “Il ritorno nelle comunità di origine dei pazienti affetti da disagio psichico è un momento importante e delicato. – dice Antonio d’Amore, direttore generale dell’Asl Napoli 2 NordSiamo certi che la cultura dell’accoglienza dei procidani aiuterà le ospiti della casa ‘Un sorriso dal mare’ a costruirsi una nuova autonomia nella gestione quotidiana. A loro va il nostro migliore augurio per questa nuova dimensione di vita”. Le ospiti di “Un sorriso dal mare” saranno accompagnate nel loro percorso da un’equipe di psichiatri, psicologi e assistenti sociali dell’ASL Napoli 2 Nord e del Comune di Procida.

ti potrebbe interessare

le più lette