Presidente NapoliBasket Grassi: “Contrario al blocco delle retrocessioni dalla serie A”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print
In riferimento ad alcune notizie riportate a mezzo stampa, e riguardanti eventuali proposte di modifica al blocco delle retrocessioni in serie A1, con inevitabili ripercussioni al regolare svolgimento del campionato di serie A2, ?? ?????????? ????? ???? ?????? ?????? ???????? ?????? ????? ???? ?? ???????? ?????????????:
“Il movimento della pallacanestro italiana, soprattutto in un momento davvero complesso come quello che ormai da quasi un anno stiamo vivendo, ha grande necessità di regole certe e quelle attualmente in vigore prevedono uno sportivo ed agonistico interscambio tra la Serie A e il nostro campionato di Serie A2. Conseguentemente ritengo che la paventata, ma nel contempo illegittima, ipotesi del blocco delle retrocessioni di cui ho sentito parlare, sia assolutamente priva di alcun fondamento non essendo supportata da alcun fatto concreto. Ritengo, inoltre, che un blocco delle retrocessioni in serie A non apporti non solo alcun beneficio al movimento della pallacanestro in generale, ma nello specifico sia un notevole danno per tutte le società che nonostante l’emergenza Covid, l’assenza del pubblico nei Palasport e la profonda crisi economica, abbiano comunque fatto investimenti importanti per disputare una stagione agonisticamente valida. Un’assurda eventuale decisione in tal senso sarebbe un vero e proprio schiaffo non solo nei confronti degli imprenditori, che hanno voluto credere nel progetto sportivo, ma allontanerebbe definitivamente anche tutti gli sponsor che nonostante le oggettive condizioni di difficoltà hanno voluto affiancare le società di serie A2 in questa anomala stagione sportiva.
Le regole in corsa non si cambiano e non possono essere cambiate. Pur comprendendo le reali difficoltà che possono aver incontrato alcune società di serie A, che hanno condizionato il regolare svolgimento della stagione, sono certo che il Consiglio Federale della FIP possa trovare a tal riguardo le opportune soluzioni in merito salvaguardando gli investimenti, gli sforzi economici e sportivi sostenuti fino ad ora dalle società di serie A2. In subordine l’unica strada percorribile, nella denegata ipotesi venga preso in considerazione l’eventuale blocco delle retrocessioni in seria A1, sarebbe a quel punto auspicabile un aumento delle promozioni dalla serie A2.”

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare