Pregliasco: “Tifosi allo stadio? Se ne parla a settembre”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

 

Fabrizio Pregliasco, virologo e responsabile sanitario del Galeazzi di Milano, è intervenuto quest’oggi su Kiss Kiss Napoli rilasciando alcune dichiarazioni “Tifosi sugli spalti? Se ne parla a settembre mi sa. Abbiamo perso il controllo della diffusione della malattia, ora con le restrizioni riusciamo a mitigarla, ridurre la diffusione e gestire quanto possibile al meglio i pazienti. Proprio per evitare la pressione sulle nostre strutture ospedaliere. Vaccino a metà dicembre con data unica in Europa? Bisognerebbe arrivare al venti o trenta per cento per vedere gli effetti sui vaccinati. Dipende anche dalla disponibilità dei vaccini, ci saranno poche dosi inizialmente del vaccino Pfizer. Ci vorranno alcuni mesi prima di avere i primi effetti, a maggio potremmo iniziare a vedere un po’ di luce dalla finestra. Riuscendo a vaccinare almeno il 30% della popolazione. Lo renderei obbligatorio e questa cosa ci faciliterebbe molto. Speriamo ci sia gente che ha voglia di farlo, ci sono situazioni in cui le persone dicono di accettare, stanno tornando i no vax. Dal punto di vista medico sarebbe importante renderlo obbligatorio, iniziamo con la raccomandazione, è la cosa migliore attualmente, si può ottenere un risultato con alleanza terapeutica. Chiusura natalizia? Io preferire un Natale ed un Capodanno sobrio, meno contatti abbiamo, meglio è”.

ti potrebbe interessare

le più lette

Calcio, Sport

Out per infortunio Anguissa, Osimhen e Ounas. Ancora assenti Politano e Zanoli a causa della positività al Covid-19

Calcio, Sport

La prima pagina del quotidiano La Gazzetta dello Sport di oggi, 28 novembre 2021

Calcio, Sport

La prima pagina del quotidiano Il Corriere dello Sport di oggi, 28 novembre 2021

Calcio, Sport

La prima pagina del quotidiano Il Mattino di oggi, 28 novembre 2021

Calcio, Sport

Le parole del tecnico del Napoli, Spalletti, prima della Lazio