Pizzul denuncia: “Cori razzisti a Koulibaly? Anche ad Udine è accaduto, ma coi napoletani”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Bruno Pizzul, giornalista, ha rilasciato un’intervista a Radio Goal, in diretta su Kiss Kiss Napoli:

“La Nations League lascia perplessi sul suo scopo, soprattutto se il calendario delle squadre di club è già affollatissimo. Mancini ha guadagnato tante simpatie per la vittoria dell’Europeo, ma francamente, questa ulteriore sospensione del campionato e l’ampliamento dei calendari non mi sembra opportuno. L’Italia ha messo il muso davanti alla Spagna ultimamente. Non dimentichiamo che la nazionale spagnola ha individualità importanti e sarà determinata anche sul piano motivazionale per recuperare questo svantaggio che sembra aver accumulato nei confronti dell’Italia. La partita di stasera non era necessaria, ma è un appuntamento di gran rilievo che vedrà sfidarsi due squadre determinate. Insigne falso nove? Le scelte che vengono fatte possono essere giudicate corrette o meno soltanto a risultato acquisito. Adesso, onestamente, venute a mancare le punte di riferimento per Mancini, è possibile che sia proprio Insigne a fare da falso nueve ed avrà il compito di adattarsi alle varie esigenze di questa nazionale. La soluzione di Insigne falso nueve è quella più probabile rispetto a Raspadori o Kean. Razzismo negli stadi? Dovremmo vergognarci un po’ tutti, ciò che è successo a Firenze con gli insulti razziali rivolti a Koulibaly. La reazione del calciatore è stata più che comprensibile. Anche ad Udine è accaduto e i tifosi se la sono presa coi napoletani e non coi calciatori”.

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare