Pecci: “Spalletti non è uno che si piange addosso”

Eraldo Pecci ai microfoni di Radio Goal.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Eraldo Pecci, durante la trasmissione Radio Goal, in onda su Radio Kiss Kiss Napoli tra le 13 e le 16, ha parlato di Napoli-Fiorentina e di Spalletti. Di seguito le sue considerazioni:

“Quando perdi qualcosa non ha funzionato, è evidente. La Fiorentina è sempre una brutta squadra da affrontare nonostante venisse da una brutta partita con il Torino. Come diceva Spalletti non è andato niente bene. E’ un campionato in emergenza, ci sono giocatori che rientrano, ci sono tanti assenti ma non vale solo per il Napoli o per la Fiorentina. Sicuramente per colpa di questa situazione è più facile che escano partite dove la più debole batte la più forte, o che tra un tempo ed un altro si capovolgono le cose per la stanchezza.”

“Secondo me Spalletti si è approcciato benissimo a tutte le assenze, non facendo la vittima perchè ripeto, i momenti brutti capiteranno a tutti. Il turnover si fa quando puoi farlo, purtroppo gli infortuni o il COVID non guardano i ruoli, può capitare che ti si facciano male tutti i giocatori in un ruolo e di avere abbondanza in un altro. Tutti devono fare di necessità virtù, se tutti facessero come Spalletti che sta evitando di piangersi addosso sarebbe meglio.”

ti potrebbe interessare

le più lette

Calcio, Sport

La prima pagina del quotidiano Il Mattino di oggi, 27 gennaio 2022

Calcio, Sport

Il turno degli ottavi di finale di Coppa d’Africa ha riservato una clamorosa sorpresa e, purtroppo, anche gravi fatti di cronaca

Calcio, Sport

Dopo il successo contro la Salernitana, il Napoli ha ripreso oggi gli allenamenti