Oliveira: “Ho scelto Napoli perché è un club di livello internazionale”

Mathias Olivera si è presentato ufficialmente ai giornalisti, parlando in conferenza stampa dal ritiro di Castel di Sangro: “I compagni e l’allenatore mi hanno accolto al meglio, dandomi sin da subito molta fiducia” ha dichiarato. “Ora – ha affermato il nazionale uruguaiano – voglio fare bene in campo. Sono stato fermo per qualche settimana, ma adesso sto bene, ho recuperato anche grazie al lavoro di tutto lo staff. Edinson Cavani mi ha parlato benissimo della città e del club. Quando lo incontrai in Nazionale, mi disse che questa sarebbe stata la scelta migliore. Se sento il peso di indossare la maglia di Marek Hamsik? So quanto sia importante il numero 17 per i tifosi del Napoli. Farò del mio meglio per onorarlo. Il livello della squadra è molto alto. Penseremo partita dopo partita e solo a fine stagione valuteremo quanto fatto. Lavoreremo per fare il massimo anche a breve termine. Mi trovo meglio in una difesa a quattro o a cinque? Non mi cambia molto giocare a quattro o a cinque dietro. Con il Getafe, mi sono adattato spesso a moduli diversi

“A quale giocatore mi ispiro? A Martin Caceres, che in Italia ha giocato ad alti livelli per molti anni. Paragone con Theo Hernandez? Esterno molto forte, abbiamo alcune caratteristiche in comune, specie in fase offensiva. Catena mancina con Khvicha Kvaratskhelia? Kvara è un ‘jugadorazo’, mi trovo benissimo con lui sulla fascia sinistra. Mario Rui? Abbiamo parlato e mi è sembrato una bellissima persona. È un punto di riferimento per la nostra squadra. Daremo tutti il massimo per il Napoli”.

ti potrebbe interessare