O. Bianchi: “Napoli, da sessant’anni le stesse chiacchiere”

Ottavio Bianchi, ex allenatore del Napoli, ai nostri microfoni: “Ricordo il mio amico e maestro, Pesaola: questi momenti di difficoltà nella gestione del calcio a Napoli esistono da sempre. Quando i dirigenti confermano la fiducia al mister, vuol dire che l’allenatore è già fuori. Queste chiacchiere, a Napoli, esistono da 60 anni. La società è ottima: i conti giusti valgono uno Scudetto. Ma le situazioni non sono mai cambiate. Allodi combatteva proprio questo. Napoli non è una piazza facile, lo si evince dalla bacheca. Sono passati ultimamente giocatori e allenatori di primo livello. La società è sana. Eppure, i risultati sono quello che sono. Gattuso è stato preso, osannato, fino a sette giorni fa era intoccabile e adesso è messo in discussione. Il mondo è cambiato: i calciatori sono aziende in tutto e per tutto. L’Atalanta è l’unica squadra per la quale varrebbe la pena pagare il biglietto. Non è prima perchè perde qualche punto con le piccole. Vince con Liverpool ed Ajax ma lascia punti con altre. E’ una stagione anomala”.

ti potrebbe interessare

le più lette