Napoli-Villarreal, Spalletti a Kiss Kiss Napoli: “Bereszynski? Mi dicono che qualcosa faremo…”

Al termine dell'amichevole persa contro il Villarreal Luciano Spalletti è stato intervistato da Kiss Kiss Napoli
NAPLES, ITALY – DECEMBER 17: Head coach Luciano Spalletti of SSC Napoli gestures during the Friendly match between SSC Napoli vs Villarreal CF on December 17, 2022 in Naples, Italy. (Photo by Matteo Ciambelli/DeFodi Images via Getty Images)

Al termine dell’amichevole persa contro il Villarreal Luciano Spalletti è stato intervistato da Kiss Kiss Napoli. L’allenatore del Napoli ha parlato della prestazione dei suoi, usciti sconfitti 2-3 allo stadio “Diego Armando Maradona, ma anche dei singoli: “Abbiamo fatto meno dal punto di vista della qualità, dobbiamo far meglio quando siamo in fase di possesso palla. Conosciamo le qualità dei nostri, Raspadori ha fatto una buona partita come metri e velocità sviluppati. Nelle scelte poi non gli è andata bene, ma quello in termini di occasioni lo paghi. Questa sconfitta la prendo bene, mi servirà per lavorare sulle cose che non vanno fatte”.

Kvaratskhelia? “E’ venuto fuori alla distanza. Man mano che la partita ha preso corpo si è fatto sempre più leader e questo a noi serve. Dobbiamo riportarlo in condizione il più velocemente possibile perché fa la differenza. L’ho lasciato 90′ in campo per questo e nel secondo tempo ha fatto meglio. A volte deve partecipare di più quando non ha palla, deve essere lui a determinare il momento.”

Bereszynski? “I miei amici giornalisti mi hanno detto che probabilmente qualcosa faremo, sto cercando di approfondire (ride, ndr). Mondiale? Ho visto tutto il calcio che passa in tv. Argentina-Francia è una gara dura, possono vincere entrambe perché hanno trovato la qualità di squadra. La Francia aspetta un po’ di più e ha attaccanti forti a campo aperto, l’Argentina palleggerà più nello stretto con la sua tecnica”.

Raspadori alla Griezmann? “E’ un calciatore che va a mettersi in questi spazi lì a determinare con l’attaccante nel dar profondità o nel legare coi centrocampisti”.

ti potrebbe interessare