Napoli, tenta di corrompere finanzieri: arrestato imprenditore cinese

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print
Un uomo di 48 anni di origine cinese è stato arrestato nel quartiere La Maddalena per aver tentato di corrompere i finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli. I finanzieri stavano procedendo al sequestro nei suoi confronti di capi di abbigliamento contraffatti. Le Fiamme Gialle, mentre stavano perquisendo i locali commerciali del 48enne, hanno trovato non solo scarpe di marchi contraffatti, ma anche il vero e proprio laboratorio in cui i capi venivano prodotti. Durante le operazioni di controllo il titolare del negozio, nel tentativo di corrompere i finanzieri, ha infilato 850 euro in contanti nella tasca della giacca di uno dei due esclamando: “Prendi questi soldi e non sequestrare niente, andate via e prendetevi un caffè”. Le Fiamme Gialle partenopee hanno arrestato per istigazione alla corruzione l’imprenditore, denunciato anche per contraffazione e ricettazione, nonché al sequestro di oltre 140.000 tra etichette e scarpe sprovviste di qualsiasi certificato di conformità.

ti potrebbe interessare

le più lette

Calcio, Sport

Il tecnico azzurro ha commentato il match pareggiato a Reggio Emilia

Calcio, Sport

Il Napoli si fa raggiungere da 2-0 a 2-2 dal Sassuolo, Spalletti resta al primo posto, ma Milan e Inter si avvicinano rispettivamente a -1 e -2

Calcio, Sport

Spalletti punta ancora su Mertens in attacco, con Insigne e Lozano ai suoi lati. Dionisi conferma il suo tridente made in Italy

Calcio, Sport

La prevendita dei biglietti per il match vanno a gonfie vele

Calcio, Sport

L’ex tecnico azzurro ha elogiato il collega