Napoli, tenta di corrompere finanzieri: arrestato imprenditore cinese

Un uomo di 48 anni di origine cinese è stato arrestato nel quartiere La Maddalena per aver tentato di corrompere i finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli. I finanzieri stavano procedendo al sequestro nei suoi confronti di capi di abbigliamento contraffatti. Le Fiamme Gialle, mentre stavano perquisendo i locali commerciali del 48enne, hanno trovato non solo scarpe di marchi contraffatti, ma anche il vero e proprio laboratorio in cui i capi venivano prodotti. Durante le operazioni di controllo il titolare del negozio, nel tentativo di corrompere i finanzieri, ha infilato 850 euro in contanti nella tasca della giacca di uno dei due esclamando: “Prendi questi soldi e non sequestrare niente, andate via e prendetevi un caffè”. Le Fiamme Gialle partenopee hanno arrestato per istigazione alla corruzione l’imprenditore, denunciato anche per contraffazione e ricettazione, nonché al sequestro di oltre 140.000 tra etichette e scarpe sprovviste di qualsiasi certificato di conformità.

ti potrebbe interessare