Napoli-Spezia, occasione d’oro. Thiago Motta, destino segnato

Domani sera, alle 20.45, al Diego Armando Maradona, infatti, si disputerà Napoli-Spezia, valevole per la 19a.giornata.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Si conclude l’anno solare e, con esso, se ne va anche il girone d’andata.
Domani sera, alle 20.45, al Diego Armando Maradona, infatti, si disputerà Napoli-Spezia, valevole per la 19a.giornata.
Dopo l’importante e convincente vittoria al Meazza contro il Milan, il calendario offre un’occasione d’oro per il Napoli. Cavalcando l’onda dell’entusiasmo e della consapevolezza di poter lottare fino alla fine per un campionato di vertice, può continuare il trend di positività, soprattutto nei risultati, che sembra attraversare l’intera squadra e acquisire ancora più serenità per la preparazione di un gennaio problematico e impegnativo.
Ghiotta possibilità, dunque, per i partenopei contro una squadra dal ruolino non proprio esaltante.

Il rendimento degli aquilotti, difatti, è stato di 3 vittorie, 4 pareggi e 11 sconfitte: 13 punti totali che fanno occupare il diciassettesimo posto in classifica, in piena lotta per evitare la retrocessione, a -3 dal terz’ultimo posto.
La squadra ligure non vince da 6 partite, dal successo contro il Torino al Picco il 6 novembre scorso. Da allora, ha raggranellato solo 2 pareggi, entrambi in casa, compreso quello nell’ultima sfida di campionato contro l’Empoli.
Su 9 trasferte finora disputate, vanta solo una vittoria (a Venezia) ed un pareggio (Cagliari) e perde da 6 partite consecutive
Lo Spezia, inoltre, ha segnato 18 reti subendone 39 e, dunque, attualmente, risulta essere la seconda difesa più battuta del campionato, inferiore solo a quella della Salernitana (42), un avvicendamento avvenuto proprio nello scorso turno a causa della debacle casalinga dei salernitani contro la capolista Inter.

Tornato ieri ad allenarsi al centro sportivo di Follo per preparare la trasferta a Napoli, la seduta ha previsto lavoro di scarico per i giocatori utilizzati nell’impegno di domenica e un normale programma in campo per il resto del gruppo.
Assente M’Bala Nzola, fermato da un virus gastrointestinale.
Oggi​​​​​​, come riportato dal sito ufficiale della società, è prevista la rifinitura mattutina prima della partenza alla volta della Campania.
inoltre, l’esperienza di Thiago Motta sulla panchina dello Spezia sembrerebbe essere ai titoli di coda.
Secondo alcune indiscrezioni, nemmeno una vittoria al Maradona dovrebbe mutare un destino che appare già irrimediabilmente segnato. Vengono imputati al tecnico italobrasiliano gli scarsi risultati degli ultimi mesi acuiti dall’eliminazione in Coppa Italia per mano del Lecce e, secondo fonti vicine all’ambiente del club, un complicato rapporto con lo spogliatoio In lizza, sembrano esserci Maran, Venturato e Corini, i primi due già sondati in estate.

ti potrebbe interessare

le più lette

Calcio, Sport

La prima pagina del quotidiano Il Mattino di oggi, 23 gennaio 2022

Calcio, Sport

Le dichiarazioni del neopresidente della Salernitana, Danilo Iervolino, intervenuto a ‘Countdown, alla vigilia del match contro i partenopei.

Calcio, Sport

Allo stadio Maradona si affronteranno le squadre con la migliore (Napoli, 15) e la peggiore difesa (Salernitana, 49) di questa Serie A

Calcio, Sport

Il comunicato ufficiale dell’U.S. Salernitana 1919