Sassuolo-Napoli, Mandorlini: “Partita difficile. Gli azzurri dovranno sudarsi i 3 punti”

Mandorlini a Radio Goal: "Sono contento per Jorginho. Il terzo posto nella classifica del Pallone d'Oro è un risultato pazzesco"

Andrea Mandorlini è intervenuto durante la trasmissione Radio Goal, in onda su Radio Kiss Kiss Napoli tra le 13 e le 16. L’ex tecnico, tra le altre di Genoa ed Hellas Verona, ha analizzato la situazione in casa Napoli nel giorno della vigilia del match contro il Sassuolo. Di seguito le sue considerazioni:

“Il Sassuolo è una squadra che ha mentalità e gioca a calcio. E’ anche vero però che ha fatto ottimi risultati con le grandi, ma non si è comportato bene con le piccole (vedi l’Empoli). Dato che il Napoli è a tutti gli effetti una grande dovrà sudarsi i tre punti contro i neroverdi. La partita contro il Milan deve essere da esempio per Spalletti e la sua squadra”.

Menzione doverosa per Gianluca Scamacca, bomber in rampa di lancio: “Non dimentichiamo che in attacco hanno un certo Gianluca Scamacca, un attaccante giovane certo, ma che ha tutto per diventare un grande bomber. La difesa azzurra dovrà stare attenta”.

Chiusura su Jorginho, giocatore allenato da Mandorlini ai tempi dell’Hellas Verona: “Lo conosco molto bene e sono contento che sia arrivato al terzo posto della classifica del Pallone d’Oro. L’arrivo a Napoli gli ha permesso di fare il salto di qualità: all’inizio ha avuto difficoltà con Benitez perché con lui giocava e non giocava mentre con Sarri c’è stato un feeling speciale. Devo dire però che finire al terzo posto è comunque un risultato pazzesco soprattutto se pensiamo che davanti a lui si sono classificati campioni come Messi e Lewandowski”.

ti potrebbe interessare

le più lette