Napoli, riaperto l’acquario della Stazione Anton Dohrn in Villa Comunale

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

È stato riaperto al pubblico l’acquario storico della Stazione Zoologica Anton Dohrn in Villa Comunale a Napoli.

L’inaugurazione è avvenuta ieri, 8 giugno, nella Giornata mondiale degli oceani, alla presenza di Roberto Danovaro, presidente della Stazione Zoologica Anton Dohrn, di Roberto Fico, presidente della Camera dei Deputati, di Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania, di Luigi de Magistris, sindaco di Napoli, e tanti altri.

L’acquario, uno dei più antichi al mondo (la costruzione risale al 1874), è unico nel suo genere, poiché conserva la sua architettura originaria. I lavori sono durati sei anni e sono stati finanziati dal Ministero dell’Università e della Ricerca.

Il sito conta 180 metri cubi di acqua, 507 metri quadrati, 19 vasche, 200 specie animali e vegetali, 9 diversi habitat, che ricostruiscono gli ambienti del mar Mediterraneo, dai primi metri di profondità sino agli abissi. Con uno sguardo anche ai pesci tropicali, simbolo dei cambiamenti in corso nel Mare Nostrum, sempre più popolato da specie aliene che stanno entrando dal Mar Rosso.

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare