Napoli, non ce l’ha fatta Sonia Battaglia. Figli chiedono l’autopsia

Non ce l’ha fatta Sonia Battaglia, impiegata di una scuola di San Giorgio a Cremano, in coma dalla scorsa settimana. La donna è morta nell’Ospedale del Mare dove era stata ricoverata in gravi condizioni. I figli avevano denunciato che la madre, 54 anni, aveva accusato problemi di salute dopo la somministrazione del vaccino AstraZeneca avvenuta lunedì 1 marzo. E ora i familiari di Sonia chiedono venga effettuata l’autopsia. La donna oltre a una trombosi dell’arco aortico e varie trombosi cerebrali avrebbe mostrato alla Tac anche una lesione di vecchia data. Per ora è escluso un eventuale rapporto di causa con la vaccinazione anti-Covid.

ti potrebbe interessare