Napoli, muore insegnante pochi giorni dopo il vaccino Covid. Aperta un’inchiesta

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Si indaga a Napoli per la morte di un’insegnante poco dopo aver ricevuto la dose di vaccino Covid-19.
La donna, A.M. di 62 anni, che insegnava all’Istituto Comprensivo Pavese, si è recata sabato 27 febbraio alla Mostra d’Oltremare dove le hanno somministrato il vaccino AstraZeneca. Poco dopo l’iniezione, si è iniziata a sentire male nella sua casa di via Bernardo Cavallino, dove viveva con la mamma di 93 anni.

I primi sintomi già nella giornata di domenica: vomito, dolori intestinali, affanno. Il medico di famiglia le prescrive un lavaggio e la donna sembra sentirsi meglio. La situazione, però, precipita il giorno successivo. Il medico corre a casa dell’insegnante per praticarle un massaggio cardiaco, dove viene raggiunto anche dal personale del 118. Purtroppo non c’è nulla da fare.

Il fratello della donna presenta denuncia ai carabinieri del Vomero che hanno trasmesso l’informativa alla Procura di Napoli. La salma è stata sequestrata e verrà effettuata un’autopsia che potrà chiarire le cause della morte, soprattutto per verificare se c’è connessione tra la vaccinazione e la morte della docente.

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare