Napoli, Magoni: “I tifosi possono diventare l’uomo in più della squadra di Spalletti”

Il direttore sportivo della Feralpisalò a Radio Goal della sera: "Con tutti questi infortuni servirà trovare un nuovo equilibrio"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Oscar Magoni, direttore sportivo della Feralpisalò, durante la trasmissione Radio Goal della sera, in onda su Radio Kiss Kiss Napoli tra le 19 e le 20, ha parlato del Napoli e della spinosa questione riguardante i rinnovi dei contratti di Mertens ed Insigne. Di seguito le sue dichiarazioni:

“Il Napoli quest’anno era partito davvero alla grandissima, ma a causa dei numerosi infortuni sta avendo un calo. Perdere Osimhen, anche se per ora è stato rimpiazzato bene da Mertens, poi perdi Anguissa in mezzo al campo, ed infine perdi Koulibaly addirittura per 4-5 settimane. E’ vero che il Napoli ha comunque dei degni sostituti, ma c’è anche da dire però che Spalletti aveva trovato un certo equilibrio e ora sarà costretto a trovarne un altro”.

Fattore tifosi – “Un aiuto il Napoli potrebbe averlo dalla sua tifoseria, potrebbe essere questa l’arma in più della squadra di Spalletti. C’è bisogno che i tifosi tornino ad essere il 12esimo uomo in campo. Io mi aspetto che al Maradona ci siano sempre i 60mila pronti a spingere il Napoli alla vittoria”.

Rinnovi di contratto di Lorenzo Insigne e Dries Mertens – “Mi sembrano due situazioni ben delineate. Penso che Mertens possa rinnovare con facilità sia per durata che per ingaggio. Oltretutto anche le parti mi sembrano vicine e sembra che da ambo le parti ci sia voglia di continuare insieme. Per Insigne la vedo molto più dura perché in questo caso le parti mi sembrano molto distanti e stando così le cose mi sembra ad oggi impossibile un rinnovo”.

ti potrebbe interessare

le più lette