Napoli-Lazio 4-0, gli azzurri si prendono la vetta nel segno di Mertens

Il Napoli, nel giorno del ricordo di Maradona, schianta la Lazio e vola in testa alla classifica in solitaria

Il Napoli vince e convince contro la Lazio di Maurizio Sarri nel posticipo della 14a giornata di Serie A. La squadra di Luciano Spalletti s’impone per 4-0, grazie alla doppietta di Mertens e i gol di Zielinski e Fabian Ruiz prendendosi la testa solitaria della classifica.

PRIMO TEMPO – Dopo la bellissima celebrazione in onore di Diego Armando Maradona, il Napoli scende in campo con un buon piglio, fin da subito pressa alto e costringe la Lazio a ripiegare, cercando spesso le imbucate centrali. La partita sembra risolversi nei primi minuti: prima Zielinski recupera una palla vagante in area biancoceleste e poi Mertens dopo un’azione ubriacante fra le maglie dei difensori della Lazio firmano il 2-0 del Napoli dopo soli 10 minuti di gioco. La squadra di Sarri si fa pericolosa con Luis Alberto, unico vero squillo della partita, che ci prova al volo dal limite dell’area ma trova una grandissima risposta di Ospina che mette in calcio d’angolo. Ma la vera perla arriva al 29′, quando Fabian Ruiz lancia sull’out mancino e trova Lozano che scarica per Mertens: il belga lascia partire un pallonetto dolcissimo che s’infila alle spalle di Pepe Reina e sigla il 3-0 nella prima frazione di gioco.

SECONDO TEMPO – Il Napoli sembra lontano parente della squadra vista nelle ultime uscite contro Inter e Spartak Mosca, e nel secondo tempo gestisce il pallone facendo un’ottima prova sul piano del possesso palla, andando spesso ad imboccare centralmente per scavalcare il centrocampo biancoceleste, riuscendo a mantenere il pallino del gioco in mano. Insigne si rende pericoloso due volte, sembra alla sua maniera accentrandosi e provando il tiro, ma non si fa sorprendere l’ex azzurro Reina. Prova sontuosa di Lobotka, che dopo le critiche di Mosca si è preso sulle spalle il centrocampo e con Fabian Ruiz hanno mantenuto a galla gli azzurri con ottimi fraseggi e cercando spesso la verticalizzazione. Proprio lo spagnolo, al tramonto del match, con un sinistro da fuori area firma il gol del definitivo 4-0 che per il Napoli vuol dire testa solitaria della classifica di Serie A. Prossimo appuntamento per gli uomini di Spalletti, al Mapei Stadium, contro il Sassuolo che ha fermato il Milan.

NAPOLI: Ospina; Di Lorenzo, Rrahmani, Koulibaly, Mario Rui (dall’86’ Ghoulam); Lobotka, Fabian Ruiz (dall’86’ Malcuit); Insigne, Zielinski (dal 73′ Demme), Lozano (dal 64′ Elmas); Mertens (dal 64′ Petagna) All. Spalletti

LAZIO: Reina; Patric (dal 46′ Lazzari), Acerbi, Luiz Felipe, Hysaj; Milinkovic-Savic (dal 61′ Basic), Cataldi (dal 75′ Lucas Leiva), Luis Alberto; Pedro (dal 75′ Raul Moro), Immobile, Felipe Anderson (dal 55′ Zaccagni). All. Sarri

ARBITRO: Orsato di Schio

AMMONITI: Di Lorenzo, Demme (N); Cataldi, Luiz Felipe, Patric, Zaccagni (L)

ESPULSI: –

ti potrebbe interessare