Napoli, inaugurato murale per la piccola Noemi, ferita in un agguato di camorra

Lo scorso sabato 15 maggio è stato inaugurato un murale per la piccola Noemi in piazza Nazionale a Napoli. La piccola venne gravemente ferita il 3 maggio 2019 da un proiettile vagante durante un agguato di camorra, proprio lì, in piazza Nazionale. Oggi, per lei, è stato inaugurato un murale, a pochi metri dal luogo della sparatoria, che immortala i suoi bellissimi e innocenti occhi. L’opera è firmata dagli artisti Giulia Salamone Noeyes e Vittorio Valiante. All’inaugurazione hanno preso parte il presidente della commissione nazionale Antimafia, Nicola Morra, il prefetto di Napoli, Marco Valentini, l’arcivescovo di Napoli, Mimmo Battaglia, il presidente della Fondazione Pol.i.s. don Tonino Palmese e l’assessore al patrimonio, ai lavori pubblici e ai giovani Alessandra Clemente. Oggi la piccola è costretta a portare un busto, come conseguenza di quel terribile agguato. Durante la cerimonia Noemi si è avvicinata al murale e lo ha firmato. Domani, 18 maggio, è attesa la sentenza di appello per gli autori di quell’agguato, Armando e Antonio Del Re. Il primo grado li ha riconosciuti colpevoli e ha stabilito una pena di 18 e 14 anni.

ti potrebbe interessare