Napoli, importante implementazione degli impianti di videosorveglianza

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

“Mentre continua il lavoro per l’avvio dell’istallazione di telecamere nella zona dei Colli Aminei, giorni fa è stato approvato un provvedimento dalla Giunta comunale, su proposta mia e dell’Assessore con delega ai rapporti con le municipalità Rosaria Galiero, che prevede il progetto di fattibilità tecnica ed economica per la realizzazione di un sistema di telecamere nel territorio della Municipalità 6 per i quartieri di Ponticelli, Barra, S. Giovanni a Teduccio”. Queste le parole dell’Assessore Alessandra Clemente.

Saranno installati i sistemi di videosorveglianza in via Sorrento, piazza Bisignano e piazza De Iorio, per potenziare il controllo tecnologico e la sicurezza del territorio e dei cittadini di quella zona.

Inoltre, sarà implementato il sistema di videosorveglianza territoriale sui siti Unesco. In particolare, in 26 siti individuati da parte dei competenti uffici prefettizi e comunali, coinvolgendo tutti gli enti preposti (Unesco, Soprintendenza, Municipalità), che permetterà un maggiore e diversificato flusso di immagini in zona S. Ferdinando, Porto e Chiaia e in strade come Piazza Trieste e Trento, Piazza Plebiscito, Via Medina e Via dei Mille.

Il sistema di videosorveglianza sarà realizzato in uniformità agli standard tecnologici previsti dalla legge in modo da essere integrato agli altri sistemi già in esercizio, così consentendo di mettere in condivisione tra tutte le Forze dell’Ordine, in modo agevole, i dati generati dai sensori di campo, rendendo così più efficaci le azioni di contrasto alla criminalità attraverso la condivisione dei dati tra le Forze dell’Ordine.

“La videosorveglianza è un ottimo strumento che in questi anni ci sta coadiuvando nell’obiettivo di garantire condizioni di sicurezza per i residenti, il commercio e i viaggiatori della città a vantaggio degli operatori di pubblica sicurezza”, conclude la Clemente.

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare