Napoli da incubo, altro blackout a Verona

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Doveva essere la partita del riscatto dopo la sconfitta in Supercoppa, ed invece a Verona il Napoli perde in maniera pesante e preoccupante. Non basta il gol più veloce della sua storia con Lozano per uscire indenni dal Bentegodi. Dopo 9 secondi il messicano manda avanti i partenopei che sfiorano il bis in un paio di occasioni ma il Napoli subisce il pareggio di Dimarco e da lì iniziano tutte le difficoltà. Primo tempo ricco di emozioni ma è il Napoli che, tra le due reti, ha sfiorato in più occasioni il raddoppio, prima con Lozano che ‘perdona’ gli avversari, poi Silvestri respinge con un gran riflesso il destro di Demme da pochi passi. Hellas Verona che al 17′ della ripresa ha la forza per ribaltare il risultato: grande assist di Zaccagni per Barak, ex Udinese che di piatto sinistro in diagonale batte Meret. Squadra di Juric che non si accontenta ed al 34′ cala il tris, grazie al quinto gol in campionato di Zaccagni. Botta di Di Carmine respinta da Meret, palla a Lazovic che pennella per Zaccagni che non dà scampo a Meret. Gol con dedica per il classe 1995 per il compleanno del papà. Nel finale Gattuso butta dentro Mertens ed il ritrovato Osimhen, ma per entrambi pochi palloni giocabili e soprattutto una condizione fisica non ottimale. Ora testa allo Spezia giovedì per i quarti di finale di Coppa Italia.

ti potrebbe interessare

le più lette

Calcio, Sport

Out per infortunio Anguissa, Osimhen e Ounas. Ancora assenti Politano e Zanoli a causa della positività al Covid-19

Calcio, Sport

La prima pagina del quotidiano La Gazzetta dello Sport di oggi, 28 novembre 2021

Calcio, Sport

La prima pagina del quotidiano Il Corriere dello Sport di oggi, 28 novembre 2021

Calcio, Sport

La prima pagina del quotidiano Il Mattino di oggi, 28 novembre 2021

Calcio, Sport

Le parole del tecnico del Napoli, Spalletti, prima della Lazio