Napoli, condannato nel 1999 ma viene mandato in carcere dopo 21 anni

Un uomo è stato condannato a 11 anni per reati commessi nel 1999 e per lui si sono aperte le porte del carcere dopo 21 anni. Un napoletano di 47 anni è stato condotto nel carcere di Poggioreale dopo 21 anni dai suoi reati e nonostante in questo tempo si sia costruito una famiglia e abbia condotto una vita onesta. Come riportato dall’ANSA, il 47enne nel 1999 “faceva parte di un gruppo malavitoso di stanza nei Quartieri Spagnoli di Napoli, precisamente nella zona di Sant’Anna a Palazzo, i cui componenti, fatta eccezione per lui, che ha cambiato strada, sono tutti finiti ammazzati”. Giuseppe, questo il suo nome, adottò subito la “retta via” lavorando onestamente. Fu così, infatti che il Tribunale del Riesame lo scarcerò, dopo l’arresto per mancanza di esigenze cautelari. Ma sabato scorso, a distanza di 21 anni da quei fatti, è stato raggiunto da un ordine di carcerazione.

ti potrebbe interessare

le più lette

Sport>Calcio

Lorenzo Insigne, capitano del Napoli, dopo la vittoria col Genoa, la sua ultima partita al Maradona da calciatore azzurro, si è emozionato

Sport>Calcio

Stanislav Lobotka, autore del terzo gol del Napoli contro il Genoa, è intervenuto ai microfoni di Dazn al termine del match

Sport>Calcio

Bobo Vieri in un’intervista a Dazn ha parlato del tecnico del Napoli Luciano Spalletti e delle sue qualità tecniche ed umane

Sport>Calcio

Si va verso il sold-out per Napoli-Genoa, ultima partita casalinga degli azzurri in questa stagione e che sarà anche l’occasione per l’ultima apparizione al Maradona di Lorenzo Insigne