Montervino: “In altre circostanze il Napoli avrebbe perso questa partita. Non bisogna cambiare la propria mentalità”

Francesco Montervino a Radio Goal

A Radio Goal, in onda su Radio Kiss Kiss Napoli tra le 13 e le 16, ha parlato Francesco Montervino, ex centrocampista del Napoli in cui ha giocato dal 2003 al 2009. Di seguito le sue dichiarazioni:

-analisi della partita del Napoli di Luciano Spalletti contro il Cagliari di Walter Mazzarri “onestamente Si poteva immaginare che la partita si potesse sviluppare in questo modo. Bisogna fare una valutazione importante, il Napoli ha portato a casa un punto che può rivelarsi determinante nella corsa scudetto, soprattutto alla luce dei risultati e dei momenti non esaltanti dell’Inter e del Milan. Bisogna considerare diversi fattori che hanno comunque condizionato la partita: la situazione ambientale perché il pubblico di Cagliari è caldo e ci tiene sempre a farsi sentire soprattutto contro il Napoli , quella climatica con un vento che spesso ha condizionato qualsiasi tentativo di palla lunga e che puó aver condizionato in modo decisivo la papera di Ospina sul gol del Cagliari , le tante assenze che ormai accompagnano il Napoli dall’inizio della stagione , insomma quello di ieri è un punto d’oro.”

“Il Napoli non deve cambiare il suo modo di fare calcio. Gli azzurri hanno sempre improntato le partite sulla qualità tecnica e cambiare questa mentalità può portare delle difficoltà come quelle di ieri, dove non e riuscita a fare in nessun modo la partita finché non sono entrati Fabina Ruiz e Osimhen che hanno permesso agli azzurri di tornare a fare il proprio gioco. Sicuramente non avendo tanti giocatori di qualità in campo Spalletti ha deciso di giocare in questo modo. In altre circostanze il Napoli questa partita l’avrebbe persa, se fosse stata un’altra squadra a raggiungere questo risultato in questo modo staremmo parlando una reazione di forza alle avversità.”

“Nel calcio di oggi, con tutte queste partite ravvicinate, è impossibile pensare che si possano fare 10 partite con la stessa squadra. Si parla di rose ampie e di qualità proprio per sopperire alla stanchezza. Oggi però dico che il Napoli sta crescendo partita dopo partita. Vedo il bicchiere mezzo pieno visto anche la situazione difficile con la quale è arrivata a Cagliari, certe partite meglio non vincerle che perderle.”

“Non mi aspettavo che si giocasse in quella maniera ieri. Immagino che queste scelte siano state dettate dalle condizioni fisiche precarie di Fabian, Osimhen e Ounas, che quando sono entrati hanno fatto la differenza.”

ti potrebbe interessare

le più lette

Calcio, Sport

Il presidente della Salernitana Iervolino ha detto la sua a proposito delle notizie di mercato che avvicinano Cavani alla Salernitana

Calcio, Sport

Il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis ha parlato ai margini della celebrazione dei 130 anni de Il Mattino della situazione del calcio attuale ed anche del suo club