Moggi a ‘La città del pallone’: “Champions molto difficile per la Juve. Il Napoli al completo è la squadra migliore”

Le dichiarazioni di Luciano Moggi intervenuto a 'La città del pallone', la trasmissione del lunedì sera condotta da Valter De Maggio

A ‘La città del pallone‘, la trasmissione del lunedì sera in onda dalle 21 alle 23 su Radio Kiss Kiss Napoli e condotta da Valter De Maggio, è intervenuto l’ex dirigente di Torino, Napoli e Juventus, Luciano Moggi.
Queste le sue dichiarazioni.

VLAHOVIC E ZAKARIA ALLA JUVENTUS PER LA CHAMPIONS? – “L’obiettivo sarebbe quello ma ritengo sia molto difficile. L’Inter è andata; il Napoli, se recupera tutti i giocatori, potrebbe competere con l’Inter. Dopo i nerazzurri è la squadra migliore o, addirittura, al completo, superiore all’Inter perché ha più imprevedibilità. L’Atalanta ha un punto in più e una partita in meno e recuperare questi punti mi sembra abbastanza difficile. Il rinforzo è stato l’attaccante ma bisogna che sia servito nel migliore dei modi e il centrocampo della Juventus non mi sembra adatto in questo“.

OBIETTIVI NAPOLI DOPO COPPA D’AFRICA – “Per me, il Napoli ha avuto sfortuna quest’anno perché, tra Covid, infortuni e Coppa d’Africa, ha perso mezza se non tre quarti di squadra. Io ricordo quando era primo a pari punti con il Milan e mi sembrava la squadra migliore perché nascondeva imprevedibilità e qualità, importanti per vincere la partite. Pur perdendosi per strada, non significa che, recuperando tutti i giocatori, non sia una squadra competitiva. Riconosco che l’Inter ha tanti punti però si possono tranquillamente perdere. L’Inter deve venire a giocare a Napoli e andare a Bergamo. Ci sono tante partite che possono modificare la fisionomia della classifica. L’Inter è favorita ma non lascerei da parte il Napoli che, se recupera bene tutti, è una squadra fortissima. Tra l’altro, non aveva bisogni nemmeno di grandi ritocchi perché, nel mercato di riparazione, agiscono quelle società che, sostanzialmente, hanno sbagliato qualcosa“.

RASPADORI AL NAPOLI – “Certamente, è un giocatore giovane in ascesa che ha dimostrato di valere. Ipotecare, però, il futuro è una cosa abbastanza difficile. Il problema è anche Vlahovic perché, pur facendo tanti gol l’anno scorso e quest’anno, giocare con la Fiorentina è un conto e un altro con la Juventus. Sono due cose ben diverse perché, a Firenze, giochi senza nessuna preoccupazione e alcun vincolo. A me piacerebbe moltissimo“.

ti potrebbe interessare

 Primo Piano    | Calcio, Sport

Riccardo Bigon è intervenuto a Kiss Kiss Napoli nel corso di “Radiogoal”, commentando la partita vinta dal Napoli contro l’Ajax

le più lette

Calcio, Sport

Luka Lochoshvili, difensore georgiano della Cremonese, ha parlato di Kvaratskhelia in un’intervista alla vigilia della gara col Napoli

Calcio, Sport

Giovanni Simeone, attaccante del Napoli, ha rilasciato alcune dichiarazioni in un’intervista rilasciata a “La Nacion”.